Volontario in ferie salva la vita ad una neonata

MODENA – Si chiama Francesco Pucci, è di Modena ed è un volontario della Croce Rossa. E da oggi è anche un eroe, a Schiavonea, dopo che ha salvato la vita a una bimba di 10 mesi a rischio soffocamento per aver inghiottito un tarallo. E’ successo mentre Pucci era in ferie in Calabria. Sulla spiaggia della frazione di Corigliano Calabro la piccola – figlia della cugina del soccorritore – ha iniziato a tossire dopo aver mangiato un pezzetto di tarallo. Il soccorritore ha capito che qualcosa non stava andando bene quando la bimba ha continuato a tossire per più di un minuto.”Ho preso la bambina – riferisce Pucci alla Gazzetta di Modena – e ho fatto si che continuasse a tossire in braccio a me. Finita la tosse ho fatto le manovre salvavita di disostruzione pediatrica e al primo colpo il pezzo di tarallo è volato via. La bambina ha ripreso a piangere e ora sta bene”. Subito Pucci ha dovuto resistere ai “consigli” dei parenti e della madre, che non conoscevano le manovre di disostruzione pediatrica. Piccole procedure basilari ma fondamentali in casi del genere, per salvare la vita anche ai neonati che rischiano il soffocamento.

 

I commenti sono chiusi.