Nissan RE-LEAF, la risposta elettrica alle conseguenze dei disastri naturali / VIDEO

Disastri naturali, se ne celebra la prevenzione, oggi. Nissan ha presentato un concetto di veicolo di emergenza elettrico al 100%, progettato per fornire un’alimentazione elettrica mobile a seguito di disastri naturali o di eventi meteorologici estremi.

Il RE-LEAF1 è un prototipo elaborato dalla Nissan LEAF, il primo veicolo elettrico di serie al mondo.

Oltre alle modifiche per la navigazione su strade coperte da detriti, la RE-LEAF è dotata di prese a spina a prova di intemperie montate direttamente all’esterno del veicolo, che consentono di alimentare dispositivi da 110-230v con la batteria agli ioni di litio ad alta capacità dell’auto.

IL MEZZO DI SOCCORSO ELETTRICO BYPASSA LE INTERRUZIONI DETERMINATE DA DISASTRI NATURALI

La RE-LEAF può essere guidata nel mezzo di una zona disastrata, ed il suo sistema integrato di gestione dell’energia può supportare apparecchiature mediche, di comunicazione e di illuminazione.

I disastri naturali sono la causa principale delle interruzioni di corrente.

Un rapporto della Banca Mondiale del 2019 ha rilevato che gli shock naturali e i cambiamenti climatici hanno causato il 37% delle interruzioni di corrente in Europa tra il 2000 e il 2017 e il 44% delle interruzioni di corrente negli Stati Uniti nello stesso periodo.

Quando si verifica un disastro, il tempo necessario per ripristinare la fornitura di energia elettrica è in genere di 24-48 ore, a seconda della gravità del danno.

Durante questo periodo, i veicoli elettrici possono essere utilizzati per fornire un’alimentazione elettrica di emergenza mobile a zero emissioni.

Il RE-LEAF è stato creato per dimostrare il potenziale dei veicoli elettrici nel disaster recovery.

In Giappone, Nissan utilizza la LEAF per fornire energia elettrica di emergenza e trasporti a seguito di disastri naturali dal 2011, e l’azienda ha stretto partnership con più di 60 amministrazioni locali per sostenere gli sforzi di soccorso in caso di calamità.

NISSAN RE-LEAF: FORNIRE ELETTRICITA’ ALLE APPARECCHIATURE MEDICHE DURANTE I DISASTRI NATURALI SIGNIFICA SALVARE VITE UMANE

Helen Perry, responsabile di Electric Passenger Cars & Infrastructure per Nissan in Europa, ha commentato: “Attraverso Nissan Intelligent Mobility, esploriamo costantemente i modi in cui i veicoli elettrici possono arricchire la nostra vita, oltre a regalarci trasporto a emissioni zero.

Concetti come il RE-LEAF mostrano la possibile applicazione dei veicoli elettrici nella gestione dei disastri naturali e dimostrano che una tecnologia più intelligente e pulita può contribuire a salvare vite umane e fornire una maggiore resilienza per il futuro”.

“I veicoli elettrici stanno emergendo come una delle tecnologie che possono migliorare la resilienza nel settore energetico.

Avendo migliaia di veicoli elettrici disponibili in standby, sia come veicoli di supporto per i disastri naturali o collegati alla rete tramite Vehicle-to-Grid (V2G), essi sono in grado di creare una centrale elettrica virtuale per mantenere la fornitura di energia durante una interruzione determinata da una maxi emergenza”.

Agendo come una centrale elettrica portatile, la Nissan LEAF e+ di ultima generazione con una batteria completamente carica da 62 kilowattora (kWh) è in grado di fornire energia elettrica sufficiente ad alimentare la famiglia media europea per sei giorni.

Oggi si celebra la Giornata internazionale per la riduzione del rischio da disastri naturali 2020: forse un ripensamento dei mezzi dedicati all’emergenza e al soccorso in situazioni come i disastri naturali può essere a questo punto necessario.

Una Protezione civile efficace passa anche da questo.

RE-LEAF E DISASTRI NATURALI, GUARDA IL VIDEO DI NISSAN

PER APPROFONDIRE:

GIORNATA INTERNAZIONALE PER LA RIDUZIONE DEL RISCHIO DA DISASTRI NATURALI 2020: L’IMPEGNO DELLA CROCE ROSSA

LEGGI L’ARTICOLO IN LINGUA INGLESE

FONTE DELL’ARTICOLO:

EUROPE NISSAN NEWS

I commenti sono chiusi.