Zimbabwe: incendio in una discarica. L'epidemiologo, "preoccupato per i gas tossici"

Fumi tossici ed esalazioni di gas si stanno diffondendo nella periferia nord di Harare, la capitale dello Zimbabwe, a causa di un incendio divampato nella discarica di Pomona.

La discarica in Zimbabwe pare abbia preso fuoco il venerdì e l’incendio si è propagato per gran parte di essa durando diversi giorni. Attualmente, l’incendio è ancora in atto. Le autorità della città hanno reso noto alla stampa locale che ci vorranno “tra una e due settimane” per far tornare la situazione sotto controllo.

Incendio nella discarica di Harare, Zimbabwe: la solidarietà dei cittadini

Il rogo nel sito, noto per essere visitata quotidianamente dai residenti degli slum vicini in cerca di cibo o altri beni di prima necessità, si sarebbe sprigionato dopo che un cavo di alimentazione difettoso era andato a fuoco. Immediata solidarietà degli abitanti della zona, che secondo il quotidiano locale The Herald stanno aiutando attivamente i vigili del fuoco. E’ stata mobilitata anche l’aereonautica militare, che ha messo a disposizione dei pompieri a lavoro da giorni un’autopompa. Potenzialmente pesanti i rischi per la salute.

 

Incendio in una discarica in Zimbabwe. Parla l’epidemiologo

L’epidemilogo locale Kudzai Masunda, sentito sempre dall’Herald, ha espresso preoccupazione per la presenza accertata di sostanze chimiche nella discarica. Masunda ha sottolineato che i residenti dovranno prendere precauzioni e ha elencato una serie di potenziali problemi fisici provocati dall’esalazioni: “tosse secca, pesantezza al petto” ma anche “prurito e irritabilità alla pelle e agli occhi”.

 

LEGGI L’ARTICOLO IN INGLESE

 

PER APPROFONDIRE

Intossicazione da Ozono, come affrontarla e riconoscerla

Sindrome da shock tossico

Coronavirus, con il lockdown aumentano le intossicazioni da disinfettanti

Chernobyl, un incendio fa impennare le radiazioni nella zona di alienazione

 

FONTE DELL’ARTICOLO

www.dire.it

I commenti sono chiusi.