Coronavirus, Arcuri: “Pronti ad aumento delle terapie intensive”

VILLASIMIUS (SUD SARDEGNA) – “Abbiamo avviato un piano di rafforzamento delle cosiddette reti ospedaliere covid che porteranno altri 3.500 posti stabili in terapia intensiva e altri 4.200 in terapia sub intensiva.

DOMENICO ARCURI PARLA DI CORONAVIRUS: 300 NOSTRI CONCITTADINI NELLE TERAPIE INTENSIVE

In questo momento ci sono circa 300 nostri concittadini in terapia intensiva, quindi i numeri sono ancora nei limiti della normale gestione.

Dobbiamo prepararci all’eventualita’ che questi numeri purtroppo crescano”.

Cosi’ il commissario straordinario per l’emergenza covid, Domenico Arcuri, prima di intervenire a Villasimius (Sud Sardegna) al congresso nazionale dei medici di famiglia.

“All’inizio dell’epidemia avevamo in Italia 5.179 posti letto in terapia intensiva e circa 6.000 posti letto nelle malattie infettive e pneumologiche, che potevano diventare di terapia sub intensiva- spiega Arcuri-.

Al picco dell’emergenza avevamo attrezzato fino a 9.500 posti in terapia intensiva e fino a 30.000 posti di malattie infettive.

CORONAVIRUS, STABILIZZATE CIRCA 7MILA TERAPIE INTENSIVE

Attualmente abbiamo stabilizzato 7.000 terapie intensive con 15.000 sub intensive”.

Sottolinea quindi il commissario: “Dobbiamo avere un livello di attenzione e responsabilita’ molto alto.

Siamo comunque in presenza di una recrudescenza dell’epidemia che ha limiti e accenti molto diversi da quelli di altri Paesi europei, e stiamo riuscendo a contenere e gestire la ripresa del virus, che tra l’altro era prevedibile.

Dobbiamo tutti essere responsabili come lo siamo stati nella fase piu’ tragica di questa epidemia“.

PER APPROFONDIRE:

COVID-19, I PROVVEDIMENTI DI SALUTE PUBBLICA: OBBLIGO DI MASCHERINE ANCHE ALL’APERTO

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.