Coronavirus, calano i nuovi contagi ma tornano a salire i pazienti in terapia intensiva

Dopo tre giorni di crescita, calano i nuovi contagi ma tornano a salire i ricoverati in terapia intensiva. Sono questi i dati che emergono dal bollettino quotidiano del ministero della Salute sull’andamento dell’epidemia da coronavirus in Italia.

 

CORONAVIRUS, L’AGGIORNAMENTO DELLA SITUAZIONE CONTAGI

I nuovi contagiati sono 188, in calo rispetto ai 276 di ieri (-88).

Di questi, 67 in Lombardia e 47 in Emilia-Romagna.

Le vittime sono 7, di cui 4 in Lombardia, contro le 12 di ieri.

I casi totali salgono a 242.827, i morti a 34.945.

Le regioni senza nuovi casi sono Umbria, Sardegna, Valle d’Aosta e Molise.

Rispetto a ieri, lieve calo dei tamponi effettuati: 45.931 contro i 47.953 del giorno precedente.

Sono 67 i positivi al Covid in terapia intensiva, due più di ieri, entrambi in Lombardia.

Quattordici regioni non hanno pazienti in terapia intensiva.

I ricoverati con sintomi sono 826 (-18), quelli in isolamento domiciliare sono 12.410 (-109).

Le persone positive al Covid sono complessivamente 13.303 (-125). I guariti sono 194.579 (+306).

CORONAVIRUS, CONTAGI E TERAPIE INTENSIVE: QUADRO DI UN’ITALIA ONDULATORIA

E’ una fase delicata, quella che sta attraversando il nostro paese.

Da un lato l’economia e la politica si sforzano di far tornare tutto alla normalità, dall’altro infermieri e medici delle Terapie Intensive di mezza Italia stanno denunciando un aumento preoccupante dei ricoveri.

Gli esperti non sanno prevedere se vivremo davvero una seconda ondata, mentre focolai di contagio stanno comparendo a macchia di leopardo.

In tal senso ha ancora più senso concentrarsi sullo sviluppo di trattamenti efficaci e di protocolli medico-sanitari che partano da un assunto: lo mondo della Medicina dovrà confrontarsi con il COVID-19 nel medio-lungo periodo.

PER APPROFONDIRE:

CORONAVIRUS, LA MEDICINA D’URGENZA ED EMERGENZA SI CONFRONTA: CONGRESSO ONLINE IL 18 LUGLIO

SITUAZIONE CONTAGI, TERZO GIORNO DI AUMENTI: IL 50% IN LOMBARDIA

TRATTAMENTO E TERAPIA, IL REMDESIVIR MIGLIORA LA SALUTE DEI PAZIENTI CURATI

PANDEMIA, FOCOLAIO IN UN’AZIENDA DELLA BASSA PARMENSE

COVID-19, FOCOLAIO ALLA TNT DI BOLOGNA: LAVORATORI A RISCHIO

BBC, IL PROFESSORE DI OXFORD: IL COVID POTREBBE NON ESSERE NATO IN CINA

BOSTON E SAN DIEGO: NEGLI USA SI PUNTA SULLE NANOTECNOLOGIE

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.