Febbre alta, cosa fare?

La febbre è un sintomo e un segno clinico dal momento che si rileva con un semplice termometro. È una reazione ad un insulto (cause infettive e non infettive) che il nostro corpo reputa nocivo e che può essere infettivo, infiammatorio o di altra natura

La febbre non va mai sottostimata, ma anzi rispettata per una serie di motivi:

  • è il segnale di qualcosa;
  • serve al nostro corpo per combattere un processo in atto;
  • potrebbe essere il campanello d’allarme di qualcosa di cui fino ad allora non c’era stato segnale.

C’è febbre e febbre

La febbre ha delle caratteristiche specifiche e viene denominata in base al grado della temperatura corporea:

  • dai 36.4 ai 36.7 gradi centigradi è considerata normale;
  • sopra i 37° e fino ai 37.4° viene considerata febbricola;
  • oltre i 37.5° si considera febbre;
  • oltre i 38° febbre maligna.

Ogni febbre va sempre correlata ad altri segni e sintomi clinici e non va mai valutata da sola: può comparire con brivido o senza brivido e può rispondere o meno alla terapia antipiretica.

Un significativo rialzo della temperatura, quasi sempre, è correlato ad un connotato di tipo infettivo.

Quando si ritiene alta la febbre e quando è pericolosa

Una febbre oltre ai 38° che persiste per diversi giorni è certamente da monitorare.

Va detto, però, che la febbre alta presenta delle gravità dipendenti anche dal soggetto che ne è colpito: la febbre che colpisce un soggetto adulto in buona salute può essere meglio sopportata; quella invece che colpisce, sia pur con un rialzo minimo, un anziano fragile può creare più problemi.

Come abbassare la febbre 

Paracetamolo e antinfiammatori non steroidei sono i 2 farmaci più indicati per far regredire la temperatura.

Vanno assunti, però, con attenzione e non bisogna certo abusarne per scongiurare eventuali complicanze epatiche e/o renali.

Non ci sono rimedi naturali particolarmente efficaci se non il ricorso alla borsa del ghiaccio da posizionare sulle zone del corpo notoriamente più calde che contribuisce a far regredire la temperatura:

  • sulla fronte
  • in mezzo alla radice delle cosce
  • sotto le ascelle.

Cosa fare se non scende

In caso di febbre alta, se dopo 2/3 giorni la situazione non migliora, è bene farsi visitare dal proprio medico curante soprattutto in presenza di altri sintomi associati.

Anche i casi di febbricola persistente non vanno sottovalutati.

La situazione attuale: influenza, Covid e raffreddamenti

Attualmente, oltre al Covid, c’è l’influenza australiana, che è estremamente dominante: un’epidemia già così diffusa, non si vedeva da tempo.

Oltre ad essere molto contagiosa, arreca:

  • febbre;
  • stanchezza;
  • brividi;
  • mal di ossa.

Come se non bastasse, inoltre, ci sono tutte quelle sindromi da raffreddamento o da adattamento ambientale favorite dalle condizioni meteorologiche attuali e dai ripetuti sbalzi caldo/freddo a cui ci esponiamo.

Per approfondire

Emergency Live ancora più…live: scarica la nuova app gratuita del tuo giornale per iOS e Android

Tosse: cosa fare se non passa

Tonsillite: sintomi, diagnosi e cura

Mal di gola: come si diagnostica quello da streptococco?

Mal di gola: quando è causato da streptococco?

Faringe

Come riconoscere la pertosse e individuare le cure migliori

Esofagite eosinofila: che cos’è, quali sono i sintomi e come si cura

Pediatria: Virus Respiratorio Sinciziale (Vrs) prima causa ricovero nel primo anno di vita

Pediatria: cosa fare in caso di febbre alta nei bambini?

Malattie stagionali in età pediatrica: la rinite acuta infettiva

Rinite, l’infiammazione delle mucose nasali

Che cos’è la febbre tifoide?

Pediatria, febbre: “Paracetamolo e ibuprofene sono la prima arma, anche in caso di Covid”

“Ho la febbre”: come vengono distinti i sintomi di influenza e COVID-19 in Bangladesh?

Pediatria / Febbre ricorrente: parliamo di malattie autoinfiammatorie

Febbre Q: che cos’è, come diagnostica e come si cura

Mal di gola: come si diagnostica quello da streptococco?

Mal di gola: quando è causato da streptococco?

Placche alla gola: come si riconoscono

Sindrome neuropsichiatrica infantile ad insorgenza acuta: linee guida per la diagnosi e il trattamento delle sindromi PANDAS/PANS

Pediatria, cosa sono le PANDAS? Cause, caratteristiche, diagnosi e terapia

Streptococco: notizie utili su infezione e conseguenze

Febbre reumatica: cause, sintomi, diagnosi, terapia, complicanze, prognosi

Fonte dell’articolo

GSD

Potrebbe piacerti anche