Sorveglianza e monitoraggio clinico del neonato post-parto

Martedì 8 aprile 2014 è stato installato presso l’Ospedale Manzoni di Lecco il primo sistema di monitoraggio per neonati. Il progetto NBM – NewBorn Monitoring è il risultato di un percorso di studio e ricerca che ha visto coinvolto Beta 80 Group, insieme al Politecnico di Milano, ComfTech, Abacus e l’Ospedale Manzoni di Lecco. L’iniziativa nasce dall’idea di dar origine a nuovi sistemi in grado di aumentare la sicurezza, l’efficienza e la qualità della prestazione sanitaria.

Il tema della sorveglianza e del monitoraggio clinico del neonato post – parto è di estrema importanza per la salute del neonato. Sebbene previsto dalle procedure cliniche, tale monitoraggio oggi non viene effettuato in maniera continuativa per privilegiare il bonding materno, ma è effettuato in modo discontinuo attraverso una ricognizione visiva del personale sanitario. Il progetto NBM – NewBorn Monitoring mira a superare questa situazione grazie alla realizzazione di un sistema ICT non invasivo o intrusivo che non limiti il naturale e fondamentale contatto mamma – bambino e che permetta, allo stesso tempo, un monitoraggio continuo dei parametri vitali nelle prime 2/4 ore di vita.

Continua su Emergencyroom.it

 

I commenti sono chiusi.