Russia, l’ospedale di Berlino: “Navalnyj uscito dal coma indotto”

Navalnyi non è più in coma indotto. L’ospedale sottolinea pero’ che non si possono escludere “conseguenze a lungo termine del grave avvelenamento”

ALEKSEJ NAVALNYI NON E’ PIU’ IN COMA FARMACOLOGICO

Aleksej Navalnyj e’ uscito oggi dal coma farmacologico e le sue condizioni di salute sono migliorate: lo ha reso noto l’ospedale berlinese della Charite’, dove l’oppositore russo e’ ricoverato.

Secondo i dottori, Navalnyj, uscito dal coma, risponde agli stimoli verbali e viene progressivamente abituato a fare a meno del ventilatore.

In una nota, diffusa anche sui social network, si sottolinea pero’ che non si possono escludere “conseguenze a lungo termine del grave avvelenamento” che l’oppositore avrebbe subito in Russia.

PER APPROFONDIRE:

L’OPPOSITORE DI PUTIN E’ STATO AVVELENATO DURANTE UN VOLO AEREO

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.