SAMIcontest, ecco i volti dei giovani Eroi d’Europa

Anpas – Sami Contest 2014 , Adria/Venice – Young Heroes Without Superpowers from andre@c on Vimeo.

Si è conclusa la quinta edizione del V Contest Samaritan International. Tre giorni di gare pratiche di soccorso, creatività, destrezza e cultura che hanno visto protagonisti 150 giovani volontari (12-27 anni) provenienti da 9 paesi d’Europa. “Hanno vinto tutti”, ha dichiarato Fabrizio Pregliasco, presidente Anpas e vicepresidente Samaritan International. “Un evento che ha raccontato l’Europa unita di giovani appassionati di soccorso in scenari mozzafiato come Venezia e l’autodromo di Adria: volti splendidi che ci fanno sperare per un futuro migliore che è già iniziato e che, come Anpas, continueremo a sostenere”.

Ad aggiudicarsi i tre giorni di gara ASB Germania (squadra B) e Croce Bianca di Bolzano (squadra B). Premi individuali gruppo B Eva Medina (Lettonia) e Antanas Zilakauskis (Lituania). Nel gruppo A i migliori sono stati Juliane Säger (GER) e MatÄ«s Ozols (Latvia). Nel gruppo B al secondo posto SFOP Polonia, terzo posto a LSA Latvia. Nel gruppo A il secondo posto a LSA Latvia, terzo posto a Asbö Austria. Nelle gare pratiche di primo soccorso l’Italia, rappresentata da Anpas, è stata la squadra che ha totalizzato il miglior punteggio.
Christian Reuter, Segretario Generale di Samaritan International: “Sono rimasto impressionato dall’organizzazione di questo Contest e devo ringraziare Anpas e Anpas Veneto per la cura del campo, dei pasti e della scelta di location suggestive a Venezia”.
Tre giorni di gare sul primo soccorso rivolti al volontariato giovanile: il confronto e lo scambio di nozioni e tecniche di promo soccorso, una conoscenza diretta del valore della cittadinanza attiva europea, ma anche sport e protezione civile. Un impegno che, oltre ai partecipanti alle gare, ha visto coinvolti anche circa cento volontari provenienti dalle pubbliche assistenze Anpas da tutta Italia tra valutatori, direttori di gara, truccatori, figuranti, allestitori degli scenari.

I commenti sono chiusi.