Viaggio tra i Rescue Swimmers, corpo di élite della US Guard Coast

Sono il corpo di èlite della Guardia Costiera americana, formato nella Rescue Swimmer Training della US Coast Guard, a Elizabeth City, Carolina del Nord. Una scuola durissima, che seleziona i migliori nuotatori di soccorso al mondo, capaci di raggiungere una persona in difficoltà in acqua in qualsiasi condizione ambientale avversa.

Noto tra i guardiacoste come A-school, questa scuola attraverso una rigida selezione basata su 18 settimane di massacranti prove fisiche, permette agli uomini migliori della Guardia Costiera di divenire membri di uno speciale team di salvamento, imbarcato sugli elicotteri e pronto a fronteggiare qualsiasi emergenza in mare. Cuore del sistema è un sofisticato simulatore, che riproduce fedelmente le peggiori condizioni meteo marine in una piscina indoor: gli aspiranti soccorritori devono superare prove sempre più dure e selettive.

I Rescue Swimmers sono una squadra addestrata a salvare persone in difficoltà: per farlo, si tuffano, da soli, in condizioni da incubo, da acque sottozero a uragani. Durante l’uragano Katrina, la Guardia Costiera, attingendo a oltre 80 nuotatori di salvataggio, ha salvato più di 33.000 persone. 

Uno degli esempi più drammatici di soccorso in mare da parte degli uomini dei Rescue Swimmers fu durante l’uragano Sandy, il 29 ottobre 2012, a 100 miglia a est dalla scuola in Nord Carolina: un veliero in legno è affondato con 16 persone a bordo mentre venti a oltre 75 miglia e onde enormi sferzavano la superficie del mare. Due Rescue Swimmers portarono in salvo 15 persone, fronteggiando situazioni marine impossibili, ma riuscendo a issare a bordo degli elicotteri gli sfortunati diportisti.

 

I commenti sono chiusi.