Bronco

Il bronco è la struttura principale dell’apparato respiratorio e si costituisce di due biforcazioni tubolari cartilaginee che hanno origine al termine della trachea e che si espandono in forma di albero ramificandosi all’interno del polmone.

Struttura

L’albero bronchiale si suddivide in due porzioni: destra e sinistra, di cui quest’ultima risulta inferiore all’altra in 300px-Bronchitermini di diametro a causa della localizzazione in prossimità del cuore. Ne deriva che sia il polmone destro ad avere la maggior portata aerea. Le differenze fra destra e sinistra si riscontrano anche nella diramazione all’interno dei lobi polmonari, difatti a destra troviamo tre ripartizioni in bronchi lobari e due a sinistra. I bronchi lobari a loro volta terminano in bronchi zonali che a loro volta danno origine ai bronchi interlobulari che si prolungano con i bronchioli terminali che presentano estroflessioni denominate alveoli polmonari.

Divisione anatomica

Il bronco di destra è più largo ma anche più breve e sboccando nel polmone da subito origine al bronco lobare superiore che forma un angolo retto e si ramifica in tre segmenti: apicale, anteriore e laterale. Il bronco inferiore o bronco di Nelson ha invece origine dalla parete posteriore del tronco intermedio (diretta continuazione del bronco principale destro) e si ramifica in rami segmentari basali: infracardiaco o interno, anteriore, antero-esterno e Bronchi_alveoliposteriore.

Il bronco sinistro si ripartisce in due rami che sfocciano nei lobi polmonari superiore ed inferiore, nel primo caso si ramifica in un ramo inferiore detto bronco della lingula mentre il secondo da origine all’altro bronco di Nelson, qui non riscontriamo il bronco infracardiaco a differenza del destro poichè il sinistro termina in segmenti definiti: anteriore, antero-posteriore e posteriore.
Entrambi i bronchi sono composti da anelli di cartilagine rivestiti all’interno da uno strato di fibrocellule muscolari lisce disposte trasversalmente ricoperte da una tonaca mucosa ricca di ghiandole che secernono il muco.

Funzione

La funzione principale dei bronchi è quella di incanalare l’aria all’interno dei polmoni ma anche di tenerli umidificati, di regolare la temperatura interna e infine di depurare l’apparato da batteri e scorie che vengono portati fuori dal muco.

 

Conoscenza

Tale conoscenza del sistema bronchiale ha apportato notevoli progressi nello studio, nella fisiolgia, nella medicina e permette una migliore e più precisa identificazione delle malattie che possono colpire l’apparato respiratorio e che vengono individuate solitamente attraverso la broncoscopia.

Malattie

Le principali malattie che possono colpire i bronchi sono:

I commenti sono chiusi.