Croce Rossa Italiana: aperta raccolta fondi per la Tanzanija

Croce Rossa Italiana, Tanzanija: 10.000 XNUMX šeimos kolpitų. Valastro: „L'emergenza si sta estendendo. Komanda CRI sul posto. Aperta raccolta fondi“

Le piogge incessanti delle scorse settimane e le alluvioni che ne sono conseguite, hanno causato la morte di 58 personale Tanzanijoje. Sono sette complessivamente le regioni sommers in una avarinis che, ad oggi, colpisce 10.000 šeimų, per un totale di circa 85.000 žmonės. Case, strade, ponti, scuole oggi sono sommersi. C'è molta beoccupazione da parte delle Istituzioni ma anche della Croce Rossa della Tanzania (TRCS), che sta supportando la popolazione. La situazione, infatti, potrebbe presto aggravarsi a seguito delle conseguenze di "El Niño", un fenomeno climatico che provoca numberse inondazioni, ea nuove possibili piogge. Quelle stesse piogge hanno completamente sommerso una superficie agricola di circa 76.000 hektarų.

„Siamo seriamente preoccupati da una emergenza che, con l'esondazione del lago Tanganyika in alcune zone del Burundi e con l'aumento delle precipitazioni in Kenija, sta olendo proporzioni ancora più estese“, ha dichiarato Rosario Valastro„Presidente della Croce Rossa Italiana“. „Non solo un Paese, la Tanzania, ma l'intera regione è in ginocchio. Un team della CRI, nell'ambito della missione della Federazione Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa, è sul posto e sta supportando la Croce Rossa della Tanzania (TRCS) nella valutazione degli effetti di questa emergenza ei suoiaz monitore ne svil complesso e, più in generale, tutte le operazioni in essere. La CRI ha inoltre avviato una raccolta fondi per rispondere all necessità della popolazione, prime fra tutte garantire adeguate condizioni igienico-sanitarie e ambientali, e fornire il maggior aiuto possibile all persone che unahan“.

La Croce Rossa della Tanzania sta gestendo 8 campi, realizzati per fornire aiuti alla popolazione, colpita inoltre da una epidemia di colera. C'è grande apprensione non solo per il possibile verificarsi di nuovi fenomeni climatici, ma anche per la situazione complessiva di abitazioni e altre strutture, che attualmente sono inagibili. La grande presenza di acqua e fango non facilita gli interventi a supporto delle comunità.

Nuoroda į raccolta fondi: https://dona.cri.it/tanzania/~mia-donazione

Fonti dell'articolo

  • Croce Rossa Italiana pranešimas spaudai
Jums taip pat patiks