Riconoscere i segnali dello shopping compulsivo: parliamo di oniomania

Lo shopping compulsivo, il bisogno fuori controllo di spendere, comrare, acquistare semper di più, tanto da non sapere a volte cosa farsene di quel che si è preso

È noto anche con il termine oniomania coniato dallo psichiatra tedesco Emil Kraepelin. Kraepelin, con lo psichiatra svizzero Eugen Bleuler, identificò per la prima volta i sintomi associati all'oniomania nel corso del tardo diciannovesimo secolo.

È stata in particolare la studiosa statunitense SL McElroy ad occuparsi di questo fenomeno, siūlomi nuoseklūs diagnostikos kriterijai, skirti atskirti asmenį che praticano lo shopping come una normale attività, da quelle per cui esso many caratteristiche patologiche:

  • la preoccupazione, l'impulso o il comportamento del comprare non adattivi esperiti come irresistibili, intrusivi o insensati; comrare Frequency al di sopra delle proprie possibilità oggetti inutili (o di cui non si ha bisogno), per un periodo di tempo più lungo di quello stabilito;
  • la preoccupazione, l'impulso o l'atto del comprare causano stress marcato, fanno consumare tempo, interferiscono significativamente con il funzionamento sociale e lavorativo o determinano problemi finanziari (indebitamento o bancarotta);
  • il comrare in maniera eccessiva non si presenta esclusivamente durante i periodi di mania o ipomania.

Un gruppo di psicologi dell'Università di Bergen (Norvegija), in collaborazione con altre università americane e inglesi, ha provato a stylere una lista dei sintomi indicativi e ne ha individuali sette che permettono di fare l'autodiagnosi ragioche del autodiagnosis a second .

Testas, aprašas paskelbtame psichologijos ribose.

La capo ricercatrice Cecilie Schou Andreassen yra patyrusi psichologijos profilį, kuris yra lengviausias šioje trappoje.

LE CAUSE DELLO SHOPPING COMPULSIVO

Sono soprattutto le donne ad esserne affette.

Il disordero comincia a manifestarsi nella tarda adolescenza e prima età adulta, per poi diminuire con l'età.

Donne che sono: o molto estroverse oppure, toccate da problemi di ansia, depresija, scarsa autostima.

Le donne appartenenti al primo gruppo sarebbero portate agli acquisti irrefrenabili per sfoggiare in società, per esprimere la loro personalità espansiva, per voglia di contare di più socialmente.

Le donne appartenenti invece al secondo gruppo possono venire spinte a non frenarsi tra una vetrina e l'altra per tirarsi su.

A usare le "spese pazze" kvazi come una medicina per spegnere l'ansia. „A volte, però, osserva la dottoressa Andreassen, questi sintomi di malessere sono non la causa ma il risultato del non sapersi controllare nei negozi“. In seguito all'acquisto compulsivo di oggetti d'ogni tipo, che il più delle volte vengono messi da parte o regalati oppure buttati via, si riscontrano molto spesso sentimenti di colpa e vergogna.

PIRKINIMAS COMPULSIVO: I SEGNALI D'ALLARME DELL'ONIOMANIA

  • Pensare allo shopping di continuo
  • Palyginti per cambiare il proprio umore
  • Palyginti così tanto che lo shopping interferisce con le incombenze quotidiane (per esempio scuola o lavoro)
  • Sentire la necessità di dover compare di più e semper di più per ottenere la stessa soddisfazione provata in precedenza
  • Decidere di comprare meno, ma senza riuscirvi
  • Sentirsi male se per un qualche motivo non si può fare shopping
  • Palyginkite così tanto da mettere a rischio il proprio benessere

PIRKINIMAS COMPULSIVO INTERNETU

Lo apsipirkti internete (Priklausomybė nuo apsipirkimo internetu) rientra nelle dipendenze da internet sviluppate nella fase di osservazione-ricerca del modelo evolutivo proposto da Lavenia.

In questa fase, il soggetto si avvale di Internet in modo passivo, consultandone i contenuti senza apportarne di propri.

Le persone che presentano una dipendenza da compulsivo da compulsivo da online non comprano per il piacere di fare un novo acquisto, ma sperimentano uno stato di tensione crescente, per cui il desiderio di comprare si trasforma in un impulso irrefrenabile.

Vengono acquistati oggetti di ogni tipo che, molto spesso, vengono subito messi da parte o buttati via, e la persona prova profondi sensi di colpa e vergogna.

SL McElroy, nel 1994, ha proposto 4 caratteristiche che contraddistinguono le persone che praticano lo shop online attività dai risvolti patologici:

  • la preoccupazione, l'impulso o il comportamento del comprare online sono vissuti come irresistibili, intrusivi o insensati;
  • il comrare Frequency al di sopra delle proprie possibilità oggetti inutili (o di cui non si ha bisogno);
  • la preoccupazione, l'impulso o l'atto del comprare in rete causano stress, interferiscono significativamente con il funzionamento sociale e lavorativo o determinano problemi finanziari (indebitamento o bancarotta);
  • il comrare in maniera eccessiva non si presenta esclusivamente durante i periodi di mania o ipomania (nel caso di un zavaro dell'umore bipolare).

Ci sono alcuni elementi che favoriscono l'insorgere della dipendenza dello apsipirkti internetu:

  • la possibilità di reperire su internet oggetti rari e inusuali;
  • l'eliminazione, tramite la rete, dell'intermediazione umana;
  • l'utilizzo delle carte di credito o di metodi di pagamento alternativi come Paypal che aumentano la facilità di acquisto online e rinforzano la condotta di tipo compulsivo;
  • la possibilite di partecipare ad aste virtuali.

Una ricerca francese (Duroy ir kt., 2014) su un campione di studenti universitari parigini ha messo in evidenza come lo shopping online compulsivo possa essere definito come un vero e proprio trikdo sudėties motyvas, susijęs su specifiniu impotencijos ženklu, perdita del de controllo, alteraazione sulla gestione del tempo e sulle finanze.

TRATTAMENTO DELLO SHOPPING COMPULSIVO

Lo shopping compulsivo può essere affrontato con la psicoterapia mirata ad individuare le problemtiche sottostanti ea interrompere il circolo vizioso tra la persona e l'acquisto di oggetti da cui essa dipende.

La pianificazione di una terapia adeguata al triko da shopping compulsivo dovrebbe tenere conto del genere e delle potenziali comorbilità psichiatrice (Nicoli de Mattos ir kt., 2016).

Identificato da alcuni ricercatori come una compulsione e da altri come una dipendenza tale disordero può essere trattato ricorrendo ad una terapia farmacologica, alla partecipazione a gruppi di auto-aiuto e mediante un percorso di terapia cognitiale.

Fondamentale è affidarsi ad uno specialista per comprendere se la propria modalità di acquisto rappresenti o meno una patologia (Lee & Mysyk, 2004).

Negli ultimi anni è stato identificato un nuovo trikdo denominato sutriko da acquisto impulsivo-compulsivo (ICBD) ovvero un triko del controllo degli impulsi non altrimenti specificato caratterizzato da pulsioni e Comportamenti compulsivi (nepriklausomai nuo asmeninio leidimo e professionale, problemi finanziari.

Kognityvinė-comportamentale e gli inibitori selettivi della ricaptazione della serotonina (SSRI) sono attualmente manyti i trattamenti efficaci per questa patologia ilmente (Dell'Osso ir kt., 2008).

Straipsnis dalla dottoressa Letizia Ciabattoni

PER PATVIRTINIMĄ:

Il sutriko esplosivo intermittente (IED): che cos'è e come si tratta

Emergency Live ancora più… live: atsisiųskite naują nemokamą programą, skirtą iOS ir Android

I triki del controllo degli impulsi: la ludopatia, o disordero da gioco d'azzardo

I trikiu del controllo degli impulsi: la kleptomanija

La tricotillomania, ovvero l'abitudine compulsiva di strapparsi capelli e peli

ŠALTINIAI

https://www.fondazioneveronesi.it/magazine/articoli/neuroscienze/i-7-segni-riconoscere-lo-shopping-compulsivo#:~:text=Il%20nome%20in%20psichiatria%20c,quel%20che%20si%20%C3%A8%20preso

https://www.istitutobeck.com/psicoterapia-dipendenza-internet/dipendenza-da-shopping-compulsivo-online-online-shopping-addiction

Schreiber L, Odlaug BL, Grant JE., Impulso kontrolės sutrikimai: atnaujinta klinikinių charakteristikų ir farmakologinio valdymo apžvalga., Front Psychiatry., vasario 21 d.; 2:1, 2011

G.Lavenia, Internet e le sue dipendenze, Franco Angeli Editore, Milano 2012 ISBN 978-88-568-4809-0

  1. Lavenia, M. Marcucci, A. Di Ruggero – Quaderni di Psichiatria, Psicologia e Psicoterapia Nosto, Mediateca delle Marche, 2006 m.

(EN) McElroy, SL, Keck, PE, Phillips, KA. Kleptomanija, kompulsyvus pirkimas ir persivalgymo sutrikimas, Klinikinės psichiatrijos žurnalas, 1995, 56, 14-27

(EN) McElroy, SL, Keck, PE, Pope, HG ir kt. al. Kompulsyvus pirkimas: ataskaita apie 20 atvejų, Journal of Clinical Psychiatry, 1994, 55, 242-248

  1. Marino, E. Barozzi, C. Arrigone, Shopping Compulsivo: l'altra faccia dello shopping edizioni Odòn, 2013 m.
Jums taip pat patiks