Aš tapau Liono Ronos ir il loro muziejaus pompieriais

Pagrindinis „Notizie“ giminaitis ai Sapeur Pompiers della città di Lione e ai loro interventi risale al settembre 1674 nel grande incendio che colpì il municipio della città

„La struttura di legno asciutto del palazzo aiutò il fuoco ad alimentarsi e in pochissimo tempo and endorme incendio Consumer il tetto della grande sala e quello del padiglione sud.

Il piombo dal tetto si sciolse creando una pioggia di metalo fuso che ricadendo andava ad incendiare nuove porzioni del palazzo.

Subito allertati dalle guardie, moltissimi cittadini si misero subito a combattere l'incendio.

Tuttavia, il fuoco si propagò anche all'orologio e all campane, che cadendo indebolirono ulteriormente la struttura, ypač la volta che sosteneva la cupola.

Quando il vento cambiò l'intero edificio prese fuoco ei falegnami e operai furono costretti ad abbattere le strutture ei tetti sopra la stanza dell'archivio.

Privato di burnibile, il fuoco cominciò ad indebolirsi.

E per vari giorni dopo fu necessaria una sorveglianza continua per controllare che l'incendio non ricominciasse a causa delle pakelti temperatūrą.

All'epoca, inoltre, i volontari non erano dotati di molte attrezzature se non una pompa a mano, che è immobabile che abbia svolto and ruolo importante in questo disastro, siccome l'altezza e l'ampiezza del fuoco erano tali che il getto della macchina risultava del tutto nepakankama.

„Vigili del Fuoco cominciarono a dotarsi di equipaggiamenti e macchinari specializzati“ ir „esporio fu quello delle“ skalės „Porta“ sėkmė.

 

Dėl deramo modelio aeree ed i sapeur pompiers

1871 m. Liepos mėn. Dėl Milano proposero alla Francia delle scale aeree di loro invenzione che i Vigili del Fuoco del capoluogo lombardo avevano messo in servizio già nel 1862.

Dicembre, questi inventori arrivarono a Lione e presentarono due dei loro modelli. La più alta, fissata su un carro trainato da un cavallo, raggiungeva l'altezza di ben 22 metri.

„Ogni scala era divisa in lunghezze parziali di 3 metri che si incastrano tra loro tramite raccordi“.

„Queste scale“ garantivano ai pompieri di poter effettuare operazioni di salvataggio a grandi altezze in maggiore sicurezza e velocità, infatti la scala richiedeva solo circa sei minuti per essere montata e pronta all'uso.

Lo stesso anno, precisamente nella sera di sabato 2 balandžio, scoppiò ir violento incendio presso il Théâtre des Célestins.

Nonostante l'intervento tempestivo il fuoco assunse rapidamente proporzioni enormi.

Le fiamme scoppiarono attraverso il tetto e si propagarono anche all'esterno il problema principale erano i materiali che compongono il teatro: molto legno, tende e tessuti.

Nonostante tutti gli sforzi e dodici pompe a mano al lavoro Contemeraneamente, anche un edificio adiacente al teatro venne avvolto dalle fiamme.

Solo molto più tardi arrivarono sul posto due pompe a vapore, molto più effectivei delle pompe manuali, che finalmente riuscirono a controlare l'incendio.

„Del teatro e del palazzo vicino rimasero solo muri carbonizzati“.

„Qualche anno dopo questo evento“, „Presso il cimitero di Loyasse“, „Fourvière“ kolumbijos kolumbija, „inaugurati vennero“ dėl paminklų, skirtų atskirai skirti „Vigili del Fuoco“ ir „agli agenti di polizia“.

Fu dopo la successiva morte di diversi vigili del fuoco nell'esercizio delle loro funzioni tra il 1851 and il 1883 che il sindaco, nuspręsti che fosse eretto ir monumento alla loro memoria.

Questi luoghi della memoria mostrano l'attaccamento che le autorità and la popolazione della città di Lione hanno per Sapeur Pompiers

Costruito da Abrahamas Hirschas, architektūros della città, monumento fu inaugurato 30 m. Spalio 1896 d.

Situato sull'asse dell'ingresso principale, è costituito da una stele alta 5 metri, sotto la quale si trova un ossario e una volta.

Vi sono konservati i resti di 16 vigili del fuoco morti negli incendi a partire dal 1851.

„Più di un secolo dopo la città dedica anche ai suoi pompieri ir museo“. La storia di questo museo inizia nel 1971, quando venne inaugurato nei locali di La Duchère, su iniziativa del comandante dei Vigili del Fuoco di Lione.

Primo obiettivo fu quello di proteggere i veicoli fuori servizio dalla distruzione e che grazie ad and grouppo appassionati ed ex pompieri vengono gradualmente riportati al loro splendore originale.

2005 m. Lapkričio XNUMX d. „Ministerie della Cultura“ ordine ha ricevuto l'appellativo di Musée de France.

Questo riconoscimento ufficiale è di grande importanza poiché garantisce financziamenti da parte del Ministero per ricerche scientifiche e culturei del museumo.

„L'attività del museo si è“ intensyvumas ir įvairovė po 2010 m., Per „Apaštalą su viskuo, kas yra„ tipi di pubblico “ir„ progriva integrazione nella rete culturale locale “.

Vennero intrapresi inoltre importanti lavori di ristrutturazione della galleria della mostra permanentente, rimasta invariata for 40 anni, rendendo il museo più moderno, più educativo and dal respiro più ampio.

Nėra procesų anche il sito web del museo, venne rinnovato due volte per renderlo più accessibile e al passo con i tempi.

„Anticendio e di soccorso del dipartimento del Rodano e della metropoli di Lione“, „molto coinvolto nel museo“, prisideda prie senovės ir senovės supratimo apie „Sapeur Pompiers“ profesiją.

„Muziejaus komanda“, „Cinque Membri permanententi“ ir „Trentina di Volontari Attivi“ priežiūra, „Conservation La Conserve“, „Lo Studio“, „Valorizzazione e L'Arricchimento Delle Collezioni“, „Che Ad oggi Contano Circa 150“, „Funzione Di Grande Importanza“, „Storez Di Console“ uno dei „Dipartimenti di Vigili del Fuoco“, svarbiausias „tutta la Francia“.

„Articolo scritto da Michele Gruzza“

Gilinti:

Skubios pagalbos muziejus: la bicicletta del pompiere

„Vigili del Fuoco“, „Storia dell'American-LaFrance“ ugniagesių mašinos Co.

Šaltiniai:

Jacques'as Périeris, „Storia della lotta al fuoco“ („Lione 2018“); museepompiers.com;

Nuoroda:

https://museepompiers.com/

Jums taip pat patiks