Ambulanze nel mirino: essere soccorritori a Nikolaev durante l'invasione russa / VIDEO

Lavorano sotto tiro: le attività degli equipaggi delle ambulanze di Nikolaev durante l'invasione della Federazione Russa avvengono in condizioni criticalhe and di grande pericolo personale

A Nikolaev tre stazioni di ambulanze sono state incendiate, un equipaggio di medici lavora in territorio occupato, il 20 per cento delle auto versano in condizioni critiche

Em tais condições, o Centro Mykolayiv per le cure di emergência e la medicina in case di catastrofi sta cercando di mantenere la sua modalità operativa abituale.

As condições nelle quali lavorano i medici delle ambulanze são ulteriormente agravadas das condições dei mezzi e dei presidi sanitari.

Nel centro di assistenza medica di emergenza e medicina dei disastri Nikolaev su Nikolaevskaya 23, lavorano quotidianamente 11 squadre di medici

L'autista soccorritore recupera il medico e il paramedico di guardia.

Ci sono sei stazioni di este tipo in città, tre delle quali sono costantemente sotto tiro.

“Il 4 de abril, all'ospedale pediatra Nikolaev, ci hanno sparato.

Le nostre ambulanze sono state danneggiate, tra quete c'era una nuova automedica, che è corsa in nostro aiuto.

È stato spaventoso, è Positivo che nessuno sia rimasto ferito”, ha detto un anziano paramédico dall'abitacolo dell' ambulância.

L'autista soccorritore Dmytro Myronenko ricorda bene quella giornata.

La sua auto é stata daneggiata em 4 de abril.

I fari rotti sono già stati sostituiti, mail il parabrezza ei vetri ricordano ancora i bombardamenti.

“Sono tornado da un intervento ed è iniciado il bombardeio di artiglieria.

Credetemi, oggi voglio fare un intervento il mais rapidamente possível e tornare illeso insieme alla brigata”, diz Dmytro Myronenko, l'autista dell'ambulanza.

Dmytro Kovalshchyk, um paramédico, dá a partida com um esquadrão até uma volta por turno.

Eu pazienti civili sono stati portati via.

Un'altra squadra di medici sta per essere chiamata, la città ha bisogno di aiuto.

Dopo la telefonata, la dottoressa Angela Slavgorodskaya racconta quanto sia difficile for lei lavorare in guerra.

Ricorda la sfida più dura sul piano emotivo.

“Siamo andati nei villaggi.

Não rico como viene chiamato, un paesino da qualche parte dietro l'anello di Bashtansky.

Era solo un'aritmia, si sentiva in lontananza che c'era un combattimento: era solo l'inizio.

Siamo andati, era notte, arrivati: non c'era la luce elettrica.

Bene, appena saliti in macchina e partiti siamo stati avvicinati dai carri armati, che sparavano”, – conta Angela Slavgorodskaya.

Nell'area di Nikolaev lavorano 70 squadre su 25 ambulanze

Il numero del personale medico é diminuto de 20 por cento por congedo.

I medici delle ambulanze ora lavorano como personale medico di seconda linea.

Encontrei o início da invasão na vasta escala da Rússia, os médicos não foram consumidos com a proteção militar, oferecendo a direção do Centro Nikolaev para a cura da emergência e a medicina do desastre Andrei Samoilov.

“Abbiamo una regione occupata: è Snow Maiden, c'è una brigata nell'area di occupazione, in condizioni difficili, quasi senza comunicazione.

Sono forniti di tutto il necessario.

Perché ci sono stati diversi casi in cui sono stati in grado di uscire e li abbiamo potuti rifornire di medicine and carburante, e li inoltre i cittadini volontari forniscono loro carburante “, – conta Andrey Samoilov.

O centro Nikolaev para a cura médica de emergência e a medicina em caso de catástrofe continua a servir de consueto, adeguandosi todas as condições da legge marziale.

Esta é a situação de chi fa il soccorritore in quell'area della terra.

Para saber mais:

Emergency Live ancora mais ... live: scarica la nuova app gratuita del tuo giornale para iOS e Android

Guerra na Ucraina: ambulanze corazzate di Venari Group chegando em Lviv

Emergenza Ucraina, dall'Italia alla Moldavia Porto Emergenza dona una tenda da campo e un'ambulanza

Crisi ucraina: Falck dona 30 ambulanze da sostenere in Ucraina, Moldavia e Polonia

Il sindaco di Bruxelles ha portato a Kiev ambulanze e medicine essenziali / VIDEO

Ucraina, i soccorritori di Chernihiv hanno ricevuto mezzi e attrezzature da donatori europei

Guerra na Ucraina: i Paesi Bassi hanno consegnato sette autopompe ai soccorritori ucraini

Emergenza Ucraina, dalla Francia 13 mezzi para vigili del fuoco ed ambulanze

Il Presidente delle Misericordie Giani na Lituânia: “il dialogo, la fede, il rispetto per sostenere il cammino verso la pace”

Fonte dell'articolo:

suspensão

Você pode gostar também