Escopo de um tumor raro durante a gravidez: mamma e bimbo salvi grazie agli Specialisti del Policlinico di Milano

Donna scopre di avere un raro tumore durante la gravidanza: una storia a lieto fine al Policlinico di Milano

Dalla sofferenza alla gioia, quella unica della nascita di un figlio.

Una felicità ancora più grande proprio perché arrivata dopo aver rischiato di non rirscire a dare alla luce il suo piccolo Nicola.

A metà della gravidanza la sua mamma ha scoperto di avere un tumore raro e potencialmente letal, per lei e per il suo piccolo

Eppure, grazie agli Specialisti del Policlinico di Milano non solo il suo tumore è stato rimosso, mas si è potuto scrivere it lieto fine per this story: Laura oggi è a casa, ad allttare il suo bimbo, and l'unico ricordo di este tumor sono tre cicatrici di pochi milimetrado.

Ma come è stato possibile il lieto fine? Se você tiver iniciado o período mais bonito da vida de Laura: porque há muitos esforços e várias tentativas, o teste de gravidez foi finalmente com resultado positivo.

Per i primi mesi non c'erano stati particolari problemi.

Poi però qualcosa era cambiato.

Un dolore allo stomaco che non andava via e un mal di testa sempre mais frequente l'avevano costretta a chiedere aiuto al suo ginecologo, esperando que fossero i normali effetti della gravidanza.

Mail suo istinto le diceva che non era così.

Efetivamente il medico le aveva trovato la pressione del sangue molto alta.

Nei giorni sucessi la situazione era addirittura peggiorata, tanto rendere necessario il ricovero nell'ospedale della sua città, in provincia di Milano.

Nonostante le prime cure, però, le sue condizioni non miglioravano e la pressione sempre molto alta stava iniziando a metere a rischio anche il suo bambino.

Gravidanza a rischio: con un'ecografia dell'addome i medici hanno visto una massa sopra al rene sinistro, provavelmente un tumore

Diventava-se assim fundamente trasferire Laura alla Clinica Mangiagalli del Policlinico di Milano, ponto de referência para le gravidanze complesse.

Aqui, a colaboração dos especialistas de Endocrinologia e da Patologia da Gravidança tem permesso de ousar subito um nome a quella massa: si trattava di un feocromocitoma di 8 centimetri, tumore molto pericoloso per la vita di mamma e bambino.

Esta neoplasia colpisce il surrene, una ghiandola che si trova sopra il rene: la sua normale funzione è rilasciare ormoni che regolano tanti aspetti dell'organismo, tra cui la press del sangue, i battiti del cuore e le reazioni allo stress.

Con il tumore però questi ormoni erano come 'impazziti': per this le condizioni di Laura, ormai già arrivata al sesto mese di gravidanza, erano così complicate

Il feocromocitoma é um tumor raro e seguro solo 7 gravidanze su 100.000.

Para este caso tão completo il Policlinico ha messo in field una squadra di esperti dedicata che potsse valutare il percorso migliore in modo multidisciplinar.

Trattandosi di una gravidanza già nel secondo trimestre sono stati coinvolti ginecologi, endocrinologi, chirurghi, cardiologi, anestesisti e rianimatori, che hanno scelto insieme di asportare subito il tumore nel modo mais delicado possível, por não risco de parto.

Durante l'intervento chirurgico di asportazione del tumore avrebbero participato anche i ginecologi e gli Specialisti della Patologia della Gravidanza, por essere pronti a ogni necessità

Para intervir, é necessário estabilizar a base de todos os medicamentos antes de pressionar a mama futura: por questões clínicas, não é estabelecido um tratamento terapêutico para manter os limites de 10 dias após a operação.

“La nostra esperienza nell'asportazione di questi tumori – spiega Luigi Boni, direttore della Chirurgia Generale che ha eseguito l'intervento insieme a Elisa Cassinotti, chirurgo del suo team – ci ha permesso di intervenire attraverso delle piccole incisioni con una técnica laparoscopica mini- invasiva: questo ha consentito non solo di proteggere il più possibile la gravidanza, ma anche una ripresa più rapida dopo l'operazione”.

Nel team multidisciplinare c'erano anche Manuela Wally Ossola, responsabile della Patologia della Gravidanza, e Maura Arosio, direttore dell'Endocrinologia.

A intervenção é um sucesso: se o tumor é um estado rimoso completamente, continue a responder com a pancia de sua mãe.

Terminar a operação la donna ha anche potuto ascoltare in diretta il battito del suo piccolo, sapendo assim certezza che tutto era andato per il meglio.

Pochi giorni dopo l'operazione Laura é tornar a casa, e la sua gravidanza é proseguita senza mais complicadas.

Finalmente chegou ao giorno: allo scoccare del nono mese Nicola è venuto alla luce con un part cesareo.

Il tumore é solo un brutto ricordo: o piccolo é a casa tra le braccia della sua mamma, che dopot tante preoccupazioni può finalmente prendersi cura di lui, fiduciosa in un futuro che solo qualche mese fa sembrava impossibile.

Para saber mais:

Emergency Live ancora mais ... live: scarica la nuova app gratuita del tuo giornale para iOS e Android

OMS, pubblicato il primo libro blu sui tumori pediatra

Sei incinta? Uno studio da Yale spiega gli effetti sulla gravidanza del vaccino contro Covid-19

Fonte dell'articolo:

Policlinico di Milano

Você pode gostar também