Crisi ucraina: l’impegno della Croce Rossa

Crisi ucraina: l’impegno della Croce Rossa
Photo Credit To International Committee of the Red Cross

Si chiama CICR, ovvero Comitato Internazionale della Croce Rossa, è l’istituzione internazionale – nonché il componente del Movimento Internazionale di Croce Rossa e Mezzaluna Rossa – che si occupa tra le altre cose della tutela della vita e della dignità umana all’interno di scenari bellici; con speciale riferimento alle popolazioni civili colpite.
La crisi ucraina è dunque uno dei contesti in cui l’ICRC (questo l’acronimo in lingua inglese) sta attualmente lavorando, e per permettere a tutti di conoscere quali attività ha portato avanti nei primi due mesi di questo 2015, il Comitato ha creato una piccola panoramica interattiva sul web: eccola.
L’area in cui le operazioni sono più intense è quella di Donetsk, ovvero quella maggiormente interessata dagli scontri tra gli indipendentisti e le truppe regolari e – sembra – paramilitari di Kiev; oltre all’assistenza e al soccorso sanitario, come sempre accade la Croce Rossa ha compiuto distribuzioni di generi di conforto e di prima necessità, senza mai smettere di portare avanti l’opera della diplomazia umanitaria.

 

L'autore

Matteo Pancotti

Studente infermiere, coordinatore di 1° livello CRI nelle Attività di Emergenza, Delegato Tecnico Locale alla comunicazione e allo sviluppo associativo del Comitato CRI dell'Area Sud Milanese.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X