Tutti gli interventi del weekend del CNSAS

Tutti gli interventi del weekend del CNSAS

CASARGO (LC) – Una donna residente nel Milanese è stata soccorsa oggi pomeriggio, sabato 2 luglio 2016, dai tecnici del CNSAS Lombardia (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). Era uscita per un’escursione con un gruppo di amici. Mentre percorrevano l’anello del Monte Muggio, lungo il sentiero ha messo un piede in fallo e si è infortunata alla caviglia destra, riportando una sospetta frattura. Il dolore non le consentiva di proseguire da sola e così hanno chiesto aiuto. La Centrale operativa verso le 14:30 ha allertato il Soccorso alpino. Sul posto sei tecnici della XIX Delegazione Lariana, Stazione di Valsassina – Valvarrone, compresa un’infermiera appartenente al Corpo, che hanno verificato le coordinate geografiche sulle mappe dettagliate in dotazione al CNSAS e in circa tre quarti d’ora hanno raggiunto l’infortunata, nella zona dell’Alpe Dolca. Accertate le condizioni di salute, la donna è stata messa in sicurezza, imbarellata e trasportata a spalle lungo il sentiero, fino all’ambulanza, che l’ha presa in carico per il successivo trasferimento in ospedale. L’intervento è terminato verso le 18:00.

 

BERGAMO – Due interventi oggi pomeriggio, domenica 3 luglio 2016, per i tecnici della VI Delegazione Orobica del CNSAS Lombardia. Verso le 12:30 è giunta la chiamata perché un gruppo di escursionisti, in prossimità del rifugio Grassi, a Valtorta, ha avvistato su un sentiero poco distante un uomo accasciato e immobile. Sul posto l’eliambulanza del 112 decollata da Milano. L’équipe medica ha constatato il decesso. Si tratta di un uomo di Biassono (MB), del 1949. A Colere, verso le 14:30, nei pressi del rifugio Albani, un ragazzo di 14 anni che si trovava con un gruppo di escursionisti ha battuto la testa, secondo una dinamica in corso di accertamento. Per sicurezza, è stato accompagnato al rifugio, dove è stato chiesto soccorso. Sul posto una squadra territoriale, con i tecnici del Soccorso alpino di turno al Centro operativo di Clusone, che hanno accompagnato il ragazzo a valle con la jeep ambulanzata.

 

ANGOLO TERME (BS) – Infortunio mortale oggi pomeriggio ad Anfurro, frazione di Angolo Terme. Una donna residente in paese, di 58 anni, si è appoggiata a una staccionata che ha ceduto. Ha perso l’equilibrio ed è finita in una scarpata, non troppo profonda, ma la caduta è stata tale per cui i traumi riportati si sono rivelati fatali. Sul posto l’eliambulanza Brescia e le squadre territoriali della V Delegazione Bresciana del CNSAS Lombardia (Corpo nazionale soccorso alpino e speleologico). L’équipe medica ha anche effettuato la rianimazione ma senza risultato. I tecnici hanno trasportato il corpo con la barella per circa 400 metri fino alla strada. L’intervento è cominciato poco dopo le 15:30 e si sta concludendo in questi istanti.

  • 0afc586eaf0e8a061741e19a6614b837
  • 90c112c573c28ece43b72de606814207
  • 5439724f99c912af6d417a4af6568fe4
  • 73337237877ba0412e39557aab4000d5
  • dd58d901f654c131f0d6d62b35c9c75e

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X