Arriva la cover che trasforma il tablet in defibrillatore!

Arriva la cover che trasforma il tablet in defibrillatore!

Una sperimentazione tecnologica azzardata, ma interessante, da parte della CompToLife, potrebbe arrivare a trasformare comuni tablet in defibrillatori per il soccorso delle vittime di arresto cardiaco improvviso. Ma potrebbe davvero funzionare?

COMPTOLIFE ™, start up medica, con sede a Boca Raton, Florida, è focalizzata sullo sviluppo delle sue tecnologie avanzate per il trattamento dell’arresto cardiaco improvviso. Questa start-up americana si pone come obiettivo l’accesso universale al defibrillatore. L’azienda sta lavorando allo sviluppo di tecnologie avanzate di defibrillazione e di kit che adattano tablet e computer portatili comuni per utilizzarli, unitamente alle funzioni abituali del computer, come defibrillatore esterno automatizzato (DAE) e/o defibrillatore manuale per soccorrere le vittime di arresto cardiaco improvviso.

Per quanto riguarda l’arresto cardiaco improvviso extra-ospedaliero, le tecnologie e i dispositivi di CompToLife sono da considerare come un complemento, non come sostituzione dello stato attuale della defibrillazione di accesso pubblico. Anzi: il fatto che si cerchi soluzioni simili dovrebbe far pensare maggiormente alla diffusione dei defibrillatori, ad oggi l’unico strumento salvavita che può davvero far ripartire il battito dopo un arresto cardiaco improvviso

L’estesa linea di prodotti CompToLife copre tecnologie che prevedono l’incorporazione diretta di capacità DAE e defibrillatori manuali in tablet e smartphones al momento della fabbricazione. In questo modo, essi risultando essere tablet e computer portatili con le loro funzioni di computer più usuali e funzionalità integrate di DAE e defibrillatore manuale. Sono inoltre previsti anche i kit e strumenti per l’adeguamento e l’adattamento dei tablet e dei computer portatili dopo l’acquisto, per consentire ad ognuno di essere utilizzati come DAE o come defibrillatore manuale. Uno dei diversi kit di sviluppo per l’adeguamento post-mercato e l’adattamento di tablet e computer portatili attualmente esistenti; Il CompToLife Kit I (in figura) è stato progettato come dispositivo con elementi DAE e sorgente di alimentazione contenuta in un telaio universale regolabile per la comprensione e la detenzione di un tablet. Gli elementi sono connessi e controllati dal processore congiunto.

CompToLife sta attualmente lavorando verso l’applicazione delle sue tecnologie con due versioni del CompToLife Kit I:

  • Il CompToLife Kit I-A, una versione robusta per tablet e i computer portatili, come quelli utilizzati in campo da parte dei primi soccorritori, delle forze armate e del governo, delle scuole, dello sport e dell’industria
  • Il CompToLife Kit I-B (sopra), per i tablet di consumo, come Microsoft Surface Pro e dispositivi simili.

Un esempio del potenziale utilizzo del CompToLife Kit I

L’attuale tendenza, in tutti gli USA e all’estero, è quella di mettere DAE in veicoli di polizia. Poiché i veicoli sono generalmente dotati di tablet robusti o di computer portatili, come il Panasonic Toughpad FZ-G1 o computer simili, il CompToLife Kit IA potrà eventualmente aggiornare e adattare questi computer di legge, consentendo di utilizzare ciascuno come DAE o come defibrillatore manuale.

Con l’opzione di defibrillatore manuale, la società si sta muovendo anche verso l’applicazione di queste tecnologie a tablet medici e assistenti clinici portatili, rapidamente in aumento da parte di medici, infermieri e altri agenti di supporto medico, data l’attuale tendenza verso i registri elettronici di salute.

Solo uno dei molti vantaggi di queste tecnologie e dispositivi CompToLife

La carica simultanea della batteria del tablet o del computer portatile, e la fonte di alimentazione del dispositivo CompToLife, assicurano la disponibilità costante e immediata del dispositivo per qualsiasi emergenza che richiede un defibrillatore DAE o manuale.

Fonte

I RISCHI: IL DISPOSITIVO, LA FUNZIONALITÀ, LE GARANZIE

C’è da sottolineare però che una tecnologia applicata ad un dispositivo che serve a fare tutt’altro non è una soluzione ottimale. La cosa migliore da fare per proteggere se stessi, la propria famiglia o un gruppo di persone esteso (una comunità sportiva, un condominio, un ristorante) da possibili casi di arresti cardiaci improvvisi, è sempre e comunque l’acquisto del defibrillatore. Un defibrillatore semi-automatico infatti è uno strumento medicale pensato e costruito per essere usato solo in caso di arresto cardiaco, con una batteria in grado per 4/5 anni di affrontare qualsiasi caso di arresto cardiaco. Per il momento, smartphone e tablet usiamoli per chiamare aiuto e contattare la centrale di soccorso, per sapere dove si trova il DAE migliore, cioè quello più vicino.

SE VUOI DAVVERO INFORMAZIONI UTILI SUI DEFIBRILLATORI, CLICCA QUI

L'autore

Sonia Mon

Editor ad Emergency Live dal 2016. Si occupa principalmente della versione francese del nostro sito web.

Articoli correlati

1 Comment

  1. Pingback: Arriva la cover che trasforma il tablet in defibrillatore! - Humanitas Scandicci

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

BANNER_GUIDASICURA_AMBULANZA

X