Soccorso in seggiovia con vento a 140 km/h: l’impressionante video del CNSAS e il coraggio degli operatori

I primi ringraziamenti che fanno, gli operatori del Soccorso Alpino di Mondovì, sono ai turisti bloccati in seggiovia. Si, perché essere cooperativi e non perdere la calma quando la seggiovia è investita da raffiche di vento a 140 chilometri all’ora, è davvero importante. Sono terminate ieri sera le operazioni di salvataggio dalla seggiovia Rossa nel comprensorio di Prato Nevoso bloccatasi nel pomeriggio intorno alle ore 14.50 a causa dello scarrucolamento della fune portante provocato dal forte vento.

Circa 25 tecnici della Delegazione Mondovì del CNSAS Piemonte – Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese con la collaborazione del Soccorso piste hanno evacuato 130 sciatori che al momento dell’arresto si trovavano a bordo dell’impianto. Le operazioni hanno richiesto agli operatori di accedere alla fune della seggiovia lungo i pali di sostegno e di calarsi con la corda fino in prossimità dei seggiolini dove i passeggeri sono stati imbragati e calati a loro volta a terra. Tutti i passeggeri sono stati portati al sicuro prima del sopraggiungere delle tenebre.

I 25 tecnici del Soccorso Alpino piemontese sono intervenuti con capacità, calma e protocolli ben precisi. Un intervento complesso che è stato portato a termine grazie alla preziosa collaborazione degli sciatori che sono stati uno ad uno imbragati e calati a terra. Queste le immagini impressionanti registrate a bordo della seggiovia (video del CNSAS Piemonte – Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese)

L'autore

Emergency Live

Emergency Live is the only multilingual magazine dedicated to people involved in rescue and emergency. As such, it is the ideal medium in terms of speed and cost for trading companies to reach large numbers of target users; for example, all companies involved in some way in the equipping of specialised means of transport. From vehicle manufacturers to companies involved in equipping those vehicles, to any supplier of life- saving and rescue equipment and aids.

Articoli correlati

Rispondi

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *


*

SEI UN LETTORE?

registrati-ora

SEI UN’AZIENDA?

diventa-partner

X