Ambulance service nel mondo: Come funziona la Gran Bretagna?

Come si chiama una ambulanza in Gran Bretagna? Cosa sapere se si vuole andare in vacanza o per lavoro nella Terra di Albione?

Per chiamare un’ambulanza in Gran Bretagna è necessario comporre il numero gratuito 999. Si verrà messi in contatto con il servizio NHS (National Health Service). Questo servizio è diviso in aree, che sono:

  • East Midlands Ambulance Service
  • East of England Ambulance Service
  • Isle of Man Ambulance Service
  • Isle of Wight Ambulance Service
  • London Ambulance Service
  • North East  Ambulance Service
  • North West Ambulance Service
  • Northern Ireland Ambulance Service
  • St John Ambulance Service
  • States of Jersey Ambulance Service
  • Scottish Ambulance Service
  • South Central Northern Ambulance Service
  • South Central Southern Ambulance Service
  • South East Coast Ambulance Service
  • Sout WesternAmbulance Service
  • Welsh Ambulance Service
  • West Midlands Ambulance Service
  • Yorkshire Ambulance Service

Quando ci si trova quindi in Gran Bretagna e bisogna fronteggiare un infortunio, come bisogna comportarsi? Quali sono le strutture e le associazioni adibite al soccorso? Nel momento del bisogno è chiaro avere in mente che serve chiamare il 999, se si è davanti ad un’emergenza che riguardi: perdite di coscienza, stato di confusione acuta, tremori che non si fermano, dolori toracici, difficoltà respiratorie, emorragie massive o infermabili, reazioni allergice severe, ustioni gravi o severe. E’ altresì fondamentale chiamare il 999 in caso di attacco cardiaco e stroke.

Da chi è gestito il servizio sanitario inglese?

Nel Regno Unito il servizio sanitario è gestito interamente dallo Stato, attraverso il National Health Service. Sia la rete dei Pronto Soccorso ospedalieri, che la rete di servizio delle ambulanze è gestita dal pubblico. Gli interventi di emergenza pre-ospedaliera sono gestiti dal 999 con ambulanze proprie, o con i servizi forniti da alcuni privati. Per quanto riguarda invece i trasporti sanitari la maggioranza degli spostamenti è fornita da società e associazioni. Jigsaw Medical, Ambulance 24/7 St. John Ambulance e Red Cross (quest’ultima in particolar modo presente su eventi e manifestazioni).

Quanto tempo ci vuole per avere un’ambulanza in Inghilterra?

I tempi medi di arrivo delle ambulanze in Inghilterra variano da zona a zona, ma ogni Ambulance Trust è obbligato a fornire le statistiche di intervento medio. I pazienti in codice Rosso (C1) nella zona di Londra, ricevono l’ambulanza in 7 minuti e 11 secondi per il 90% dei pazienti. I pazienti in codice rosso nella zona del Galles invece ricevono l’ambulanza in 8 minuti nel 65% dei casi. In generale, i tempi di invio dei mezzi in Inghilterra sono compatibili con quelli del resto d’Europa. L’isola inoltre ha un sistema di dispatch unificato simile al NUE112, basato però sul numero unico 999.

Quanto tempo ci vuole per essere curati in Pronto Soccorso?

Una volta lì quanto dovreste attendere prima di essere curati? A Londra di solito ce n’è almeno uno facilmente accessibile. I tempi di attesa possono variare, potrebbero volerci ore come pochi minuti, a seconda del tipo di patologia e del triage effettuato. Come in Italia, ma con dati pubblici molto più chiari, ci sono tempi di attesa medi da rispettare. Oggi in UK solo il 77% dei 3 milioni e 900 mila pazienti che si rivolgono ad un Pronto Soccorso maggiore, accedono all’interno dei tempi previsti. Il target fissato dall’NHS è del 98%. Ed è più facile che l’accesso avvenga in tempo negli ospedali piccoli che nei nosocomi delle grandi strutture.

Assicurazione sanitaria per l’UK: si o no?

Quanto verrebbe a costare un braccio rotto? Senza un’assicurazione privata quanto si dovrebbe pagare? La sanità è finanziata dai contribuenti tramite una tassa per l’NHS quindi le cure mediche non avrebbero nessun costo. La copertura sanitaria, se si lavora in UK non è obbligatoria, ma consigliata. Le aziende possono fornire un’ulteriore assicurazione sanitaria privata. In ogni caso i lavoratori esteri che entrano e svologno attività su suolo inglese, e vogliono usufruire della sanità inglese, devono essere visitati da un medico di base dell’NHS prima che l’assicurazione approvi una visita privata. Ogni cura/visita in studio è valutata individualmente dall’assicuratore e, con l’iscrizione ad una assicurazione privata, si potrebbero avere dei rincari di tassazione.

I commenti sono chiusi.