Autista soccorritore, quali gli effetti di una formazione basata sul simulatore? Studio in Germania sui conducenti di ambulanza

Autista di ambulanza, è un periodo “frizzante” per gli autisti soccorritori in Italia: alcune istituzioni hanno iniziato un interessante ciclo di assunzioni, in piazza le organizzazioni di rappresentanza hanno riacceso i riflettori su un necessario riconoscimento professionale. Il tutto inserito in una riforma del Sistema 118 su cui si stanno interrogando i parlamentari.

Dalla Germania un interessante studio di valutazione degli effetti di una formazione basata su simulatore su conoscenze, atteggiamenti e profili di guida dei conducenti di ambulanze tedeschi.

E la preparazione al ruolo, per l’appunto, è elemento centrale di quanto scritto sopra.

AUTISTA DI AMBULANZA, UN INTERESSANTE STUDIO DALLA GERMANIA

Lo studio in questione, autrici Maria J.Prohn e BrittaHerbig, parte da un assunto vero anche in Italia, e cioè di come siano in aumento gli incidenti stradali che coinvolgono autoambulanze con luci e sirene accese.

L’altro assunto è ugualmente vero, entro certi limiti, in Italia: “Attualmente non esistono standard per l’istruzione dei conducenti di ambulanze”.

La ricerca mostra che in Germania i corsi di formazione sulla comprensione di alto livello incentrati sulla comprensione del come evitare situazioni di guida critiche potrebbero essere più utili dei corsi di formazione incentrati sulla gestione del mezzo.

Lo studio propone un programma di formazione di alto ordine basato su un simulatore specificamente progettato per i conducenti di ambulanze, ed intende capire come esso incida sulla preparazione dei conducenti di ambulanza.

Autista di ambulanza, metodo dello studio tedesco:

Sono stati utilizzati più metodi per valutare la formazione degli autisti di ambulanza, le misurazioni sono state eseguite in tre tempi differenti, “mirando ai livelli di reazione alla formazione, all’apprendimento, al comportamento e ai risultati della formazione”.

Questionario, test di conoscenza e dati del profilo di guida sono stati analizzati con analisi a misure ripetute di controllo della varianza per età e sesso.

I dati di due gruppi di intervento e di un gruppo di controllo in attesa sono stati raccolti tra il 2014 e il 2017 in due stati federali tedeschi.

Risultati

Allo studio hanno partecipato 183 paramedici tedeschi (età: M = 33,1, SD = 9,4, 21,9% donne).

147 partecipanti (80,3%) hanno completato i test post-formazione e 30 partecipanti (16,4%) hanno completato le misurazioni di follow-up sei mesi dopo la formazione.

La reazione dei partecipanti alla formazione è stata positiva, ed è in seguito diminuita leggermente nel tempo.

I partecipanti al gruppo di intervento hanno acquisito conoscenze rilevanti per il traffico rispetto ai partecipanti al gruppo di controllo.

La sensibilità al rischio di situazioni di guida regolari è stata l’unica variabile di atteggiamento influenzata positivamente dall’allenamento.

Questo effetto non è stato mantenuto sei mesi dopo l’allenamento.

La formazione ha portato a una diminuzione della velocità media e massima nelle misurazioni a breve e a lungo termine, ma non ha influenzato l’accelerazione dei conducenti.

Sebbene la velocità fosse inferiore nei test successivi, i tempi di risposta alle emergenze non differivano.

Conclusioni

La formazione basata sul simulatore per paramedici ha effetti piccoli ma notevoli sulla conoscenza, sugli atteggiamenti e sul comportamento di guida dei conducenti.

Sebbene solo pochissime variabili misurate abbiano mostrato effetti positivi sull’allenamento, non sono stati trovati effetti negativi sull’allenamento.

La velocità è stata ridotta a lungo termine, il che sottolinea l’importanza di tale formazione.

Sono necessarie ulteriori ricerche per determinare gli effetti sui diversi tipi di partecipanti e per ottenere condizioni quadro per l’integrazione della formazione nell’istruzione formale.

PER ACQUISTARE STUDIO SU EFFETTI DEL SIMULATORE SULLA PREPARAZIONE DELL’AUTISTA DI AMBULANZA CLICCA QUI

PER APPROFONDIRE:

AUTISTA SOCCORRITORE, ALL’OSPEDALE SAN MARCO ASSUNZIONI A TEMPO INDETERMINATO

INTERNALIZZAZIONE 118 IN PUGLIA, GLI ARTICOLI DEDICATI

RICONOSCIMENTO PROFESSIONALE DELL’AUTISTA SOCCORRITORE, COES IN PIAZZA A ROMA

I commenti sono chiusi.