Bergamo, le Nozze in ambulanza si trasformano in un salvataggio d’emergenza

Lui, volontario Croce Rossa dell’Alta Val Seriana, si chiama Giovanni Carrara. Lei, sposa che ha dovuto attendere il ritardatario futuro marito, si chiama Rosita.E in mezzo c’è tanto amore, oltre che reciproco, anche per il soccorso.

La festa per il matrimonio dei due infatti era pronta da mesi, con tanto di scherzo da prete: il futuro sposo portato all’altare in ambulanza e poi, dopo il si, rapito dal 118 per sottrarlo alla “grave malattia” del matrimonio.
Era tutto pronto e perfetto, ma lo scherzo da prete si è tramutato in uno scherzo al prete, che è rimasto ad attenere la coppia di sposi insieme agli invitati al matrimonio, perché mentre Giovanni con i suoi amici si stava recando verso la chiesa ha trovato un ragazzo finito fuori strada con il suo scooter. Anche se tutti erano vestiti per la funzione e con l’ambulanza lustra e infiocchettata, lo spirito da soccorritori non è venuto meno. Il gruppo di ragazzi e ragazze si è fermato per soccorrere il giovane scivolato in moto, che fortunatamente non ha riportato ferite gravi. La futura moglie, avvertita, non ha avuto da recriminare e il matrimonio, quindi, alla fine è andato per il meglio. Ora entrambi gli sposi sono ad Ischia, in luna di Miele. Come dice il Giornale di Bergamo: “Motociclista salvato, matrimonio fortunato”.

 

FONTI: TERREMOTI E ALTRO – CORRIERE DI BERGAMO (FOTO)

I commenti sono chiusi.