Bizarre E.R, un pronto soccorso a prova di tutto

Bizarre E.R. è la serie trasmessa dallo scorso 5 aprile in Italia da Real Time. La seconda stagione, inedita tutta e bella condita con un buono e sano umorismo anglosassone, volto a ripercorrere in chiave ironica storie vissute realmente all’interno dei più svariati ospedali del Regno Unito è tornata ancora più pepata anche nel palinsesto italiano.

Il canale 52 del DTT ha ospitato le prime puntate di Bizarre E.R., due a settimana che hanno fin da subito catalizzato l’utenza dei veri appassionati del settore medical, o meglio di quelli che sul serio seguono in maniera intensa quelle determinate vicende da ‘pronto soccorso’ da non esserne mai sazi e a costringere quindi le produzioni televisive di tutto il mondo ad inventare sempre nuove formule di intrattenimento.

Le prime puntate di Bizarre E.R. sono state caratterizzate da una costante comicità completamente basata sullo splatter. Un uomo ferito da una pecora, una signora che ha suturato in casa il braccio del marito e tanto altro di più paradossale possibile… insomma una ricerca del sangue a tutti i costi marcatamente mirata a far strappare ‘feroci ed irriverenti sorrisi ai danni dello spettatore inerte’. 

Se credete dunque che i medici e i soccorritori nel Regno Unito si trovano sempre di fronte a casi ‘ragionevolmente risolvibili’, allora non avete ancora visto una puntata di Bizarre E.R., ‘una risata vi uscirà da tutti i pori della pelle’… 

I commenti sono chiusi.