India: coppia converte van in ambulanza e fornisce assistenza sanitaria e trasporti gratis

Ambulanza, dall’India una bella storia di generosità. Pune sta affrontando carenze e gap nei servizi di ambulanza, così una coppia ha deciso di convertire il loro furgone in ambulanza e ora sta aiutando le persone svantaggiate a raggiungere l’ospedale in tempo senza pagare alcun costo di trasporto.

Pune, India – Deepa e Deepak Parab nella vita quotidiana hanno una scuola di formazione per “buttafuori” sui treni dedicati alle donne al Ranragini Self Defence Academy.

Come hanno capito che la città aveva bisogno di un’ambulanza, non ci hanno pensato su due volte.

India, una nuova ambulanza per il servizio di emergenza di Pune: la donazione della coppia

Deepa ha riferito su Hindustimes: “Abbiamo iniziato il servizio di ambulanze nella seconda settimana di maggio.

L’abbiamo iniziato dopo che una delle mie studentesse ha perso il padre a causa di COVID-19 e per il fatto che il proprietario dell’ambulanza chiedeva loro di pagare 3.500 rupie per un trasporto, non potendoselo permettere.

Ogni volta che riceviamo una chiamata per un servizio di ambulanza in qualsiasi parte della città ci affrettiamo ad aiutare.

Due medici sono miei amici e mi aiutano a portare i pazienti in ospedale.

Fino ad ora abbiamo trasportato oltre 50 pazienti all’ospedale, di cui due donne incinte e due anziani”.

Rafiq Shaikh, residente a Swargate, ha detto: “Mio padre non si è sentito bene durante il periodo di isolamento e soffre di problemi cardiaci.

Volevamo portarlo in ospedale, ma il servizio di ambulanza non era disponibile.

L’ambulanza uno dei tanti gesti di solidarietà e di amore della coppia per l’India

Il mio amico mi ha dato il numero di Parab e grazie a loro abbiamo potuto portare mio padre all’ospedale in tempo”.

Per sostenersi finanziariamente – la coppia vende disinfettanti e offre anche servizi per disinfettare le case, dato che al momento, causa pandemia, la loro attività di addestramento buttafuori è chiusa.

“Oltre alla vendita di disinfettanti, forniamo anche servizi di sanificazione delle case.

Io o mio marito visitiamo le case indossando DPI e addebitiamo solo 1.000 rupie.

Di 1.000 Rs che riceviamo, 500 Rs sono per la causa sociale”, ha detto Deepa.

PER APPROFONDIRE:

READ THE ENGLISH ARTICLE

FONTE DELL’ARTICOLO:

HINDUSTAN TIMES

I commenti sono chiusi.