La St. John di Cymru, in Galles, promuove una serie di video per il primo soccorso pediatrico

L’associazione più longeva e attiva della Gran Bretagna dedita al soccorso, lancia un’iniziativa per favorire un approccio alle emergenze più tecnico e preciso possibile anche da parte di chi è un professionista.

La St. John Gallese di Cymru, prende le mosse dai dati che riferiscono di 500mila di bambini sotto i cinque anni condotti ogni anno all’ospedale per incidenti domestici e più di 67mila feriti, spesso mortalmente, nei loro giardini e cortili.

Da qui l’idea di correre ai ripari attraverso una serie di video disponibili online e diretti ai giovani genitori in cui sono presentati veri e propri corsi che dispensano consigli e insegnano procedure utili per acquisire dimestichezza con ferite, bruciature, rischi di soffocamento e febbre.

Il Baby Safe Project si inserisce nel generale programma della St. John mirato a sensibilizzare l’opinione pubblica e la gente comune di fronte ai rischi di un mancato soccorso o di un intervento non corretto.

I commenti sono chiusi.