Un ideale giro del mondo in idroambulanza. Primo piano sulle ambulanze del mare

Pensata per il soccorso in mare, l’idroambulanza è scoperta per la maggior parte della superficie. L’allestimento minimo prevede una barella galleggiante, le dotazioni di primo soccorso e richiede personale addestrato per il salvataggio in acqua. 

Come si evince dalla galleria, le idroambulanze destinate a navigare in mare aperto, sono vere e proprie navi con spazi interni ampi che garantiscono un ottimo comfort nelle operazioni. 

Più piccole, le idroambulanze in servizio a Venezia, Amsterdam, Amburgo e Birmingham, navigano sui canali interni e hanno dimensioni più ridotte. Per lo più sono motoscafi con cellula sanitaria completa di barella, sedia e allestimento per il soccorso a terra, mezzi che non vengono utilizzati per il salvataggio in mare.

L’idroambulanza veneziana è una caso unico. Imbarcazione destinata al soccorso cittadino, il 118, può essere allestita per un soccorso di base, ma anche per un soccorso avanzato. L’equipaggio è analogo a quello delle normali ambulanze e comprende due soccorritori di base che caricano e scaricano i pazienti in barella o in sedia e assistono medico e infermiere nel soccorso.

I commenti sono chiusi.