Misericordia di Christophorus Dolomiti: dal soccorso sanitario tradizionale al trasporto in elicottero

Quando parli delle Misericordie, si pensa sempre ad una delle più grandi e longeve potenze del mondo del volontariato e ci vengono in mente due servizi, il sanitario e quello di Protezione Civile.

In questo Reas 2019 oltre allo stand della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia, di cui parleremo in un pezzo più articolato e complesso nelle prossime settimane, chi ha fatto da attrazione vera e propria è stata la Misericordia CHRISTOPHORUS DOLOMITI, con sede a Bolzano in Trentino Alto Adige.  Una realtà nata da pochi anni che svolge servizio di soccorso sanitario sulle piste di sci, recupero e ricerca sul Ghiacciaio dello Stelvio. Nata dalla sensibilizzazione della popolazione alto atesina, questa realtà sviluppa i suoi servizi di base principalmente nell’esecuzione di servizi aerei per conto del settore pubblico o di altri partner del sistema senza scopo di lucro.
  • Servizi quali missioni di trasporto e salvataggio in volo per esseri umani, animali e oggetti;
  • Approvvigionamento aereo da luoghi, strutture, strutture o cantieri remoti e / o difficili da raggiungere;
  • Esecuzione di voli di esplorazione, ricerca e/o sorveglianza ,supporto e trasporto di persone, animali in caso di catastrofi naturali;
  • Gestione di macchinari e attrezzature mediche anche per conto terzi;
  • Attua misure di formazione, prevenzione e / o sensibilizzazione in materia di salute, sicurezza, attrezzature tecniche, servizi di emergenza .

Con chi collabora Misericordia CHRISTOPHORUS DOLOMITI?

© Alessandro Conti Photography

Tutto questo è reso possibile dalla partnership con HELI AUSTRIA, divisione Italia con base a Merano che mette a disposizione in caso di necessità due elicotteri adibiti al trasporto cose e persone in caso di soccorso ed emergenza facenti parte del parco avio della sede madre con base vicino a Salisburgo. Due di questi elicotteri sono stati portati al Reas 2019. Parliamo del Eurocopter EC 225 Super Puma, attivo da tre anni nelle missioni antincendio nel sud Italia, esso può portare migliaia di litri d’acqua, oltre a carichi superiori alle 4 tonnellate, ed evacuare più di 25 persone ed un Eurocopter AS350 Écureuil destinato per i giorni della fiera a voli a tutti i partecipanti del workshop Approccio all’Elisoccorso tenutosi nel padiglione espositivo dell‘Area Emergenza Nazionale della Confederazione Nazionale delle Misericordie d’Italia.

© Alessandro Conti Photography

Oltre 60 voli effettuati nei tre giorni del Reas 2019. Oltre 300 persone hanno potuto provare l’ebrezza del volo in elicottero ed in corso molto interessante tenuto da Gianpaolo Franceschini della Misericordia  CHRISTOPHORUS DOLOMITI E il Cpt. Michael Auer, pilota di HELI AUSTRIA.

Gestione dei ruoli, coordinamento e collaborazione tra le forze partecipanti alla missione, comunicazione con il pilota, scelta dell’area di atterraggio, avvicinamento in sicurezza/coordinamento visuale con il pilota. Questo e tante altri aspetti inerenti al soccorso sono stati affrontati in questo workshop che ha visto la partecipazione non solo dei volontari delle Misericordie ma anche degli altre forze del volontariato italiano.

I commenti sono chiusi.