Valle d'Aosta, Soccorso Alpino recupera due alpinisti scriteriati: erano bloccati a quota 3100mt al bivacco Grappein

Soccorso Alpino della Valle d’Aosta impegnati in un salvataggio in montagna che ha richiesto più tentativi da parte di CNSAS e Guardia di Finanza.

Nonostante le previsioni meteo avessero da giorni previsto una forte ondata di freddo e maltempo in Italia, due alpinisti ieri hanno comunque deciso di recarsi al bivacco Grappein, nel territorio del comune di Cogne, a quota 3100.

E puntualmente il CNSAS ha dovuto accorrere in loro aiuto, essendo rimasti bloccati dalla neve.

Nella giornata di ieri l’elicottero ha tentato il recupero, ma il forte vento ha impedito la felice conclusione dell’operazione.

I membri del Soccorso Alpino hanno quindi deciso di operare via terra.

Nonostante il meteo inclemente, la bufera di vento in corso e il fondo innevato e ghiacciato.

IL SOCCORSO ALPINO DELLA VALLE D’AOSTA RISOLVE IL GUAIO PROVOCATO DAI DUE ALPINISTI

La spedizione che ha fatto strike è quella avvenuta stamane.

I due alpinisti scriteriati hanno dovuto pernottare quindi in quota.

Approfittando di un lieve calo della forza della tempesta di neve e del vento in quota, e grazie alla perizia del pilota dell’elicottero SA1, che è riuscito a portare una squadra di tecnici del Soccorso Alpino Valdostano fino a quota 2900 mt, i due alpinisti sono stati recuperati.

Tornato tutto il gruppo a quota 2900 mt, i due soccorsi sono saliti in elicottero e sono stati condotti a valle.

Il medico dell’equipaggio li ha giudicati in buone condizioni di salute.

L’amore per la montagna è un sentimento bellissimo ma…se il meteo dice che farà brutto, non partite.

Oppure partite, ma portandovi una baby sitter direttamente da casa.

PER APPROFONDIRE:

LEGGI I NOSTRI ARTICOLI DEDICATI AL SOCCORSO ALPINO

FONTE DELL’ARTICOLO:

PROFILO SOCIAL DEL SOCCORSO ALPINO – CNSAS

I commenti sono chiusi.