Vigili del Fuoco, CNSAS e Aeronautica uniti: salvi i due alpinisti bloccati sul Monte Alpi, nel Potentino

Alpinisti bloccati sul Monte Alpi: infreddoliti, ma coscienti e orientati, sono in buone condizioni di salute. Per agevolare le operazioni di ricerca impiegato anche un elicottero dell’aeronautica militare

I due alpinisti bloccati tratti in salvo alle 9 e 30 di oggi

Sono stati tratti in salvo alle 9:30 di oggi dai vigili del fuoco del comando di Potenza i due alpinisti rimasti bloccati dalla neve sua una parete rocciosa del monte Alpi durante un’arrampicata a Castelsaraceno (Potenza).

I due, infreddoliti ma coscienti e orientati, sono in buone condizioni di salute. Le ricerche sono cominciate nella notte tra il 17 e il 18 gennaio.

Coordinate dal direttore e vicedirigente del comando provinciale dei vigili del fuoco di Potenza, Antonio Summa, sono state condotte in sinergia con gli uomini del corpo nazionale soccorso Alpino e Speleologico impiegando anche un bruco delle nevi, in dotazione ai vigili del fuoco, proveniente dalla sede centrale di Potenza.

Le operazioni di terra si sono rivelate particolarmente difficili a causa del notevole manto nevoso presente, che ha impedito le manovre di recupero alle squadre di salvataggio intervenute.

Per agevolare le operazioni dei due alpinisti è stato richiesto l’intervento di un elicottero dell’aeronautica militare, verricellato e abilitato al volo notturno, giunto alle 5.30 di oggi e anche di un elicottero dei Vigili del fuoco, che hanno permesso di portare i due uomini a casa sani e salvi.

Per approfondire:

Tragedia sulla neve, ritrovato il corpo del giovane scialpinista disperso ieri sul gruppo Sella

Soccorso Alpino e 118 di Bergamo in lutto: a causa di una valanga perde la vita Claudio Rossi

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.