118 in lutto: E’ morto Mauro Sacchetti

Mauro Sacchetti, uno dei fondatori di Bologna Soccorso e del 118 in Italia è improvvisamente deceduto

Se il 118 è nato lo si deve anche a lui. Da quel 2 Agosto 1980, quando una bomba cambiò per sempre il modo di vedere la Stazione di Bologna  e dove Mauro Sacchetti era presente sin da subito per i soccorsi, di passi ne sono stati fatti tantissimi. Un punto fermo però ha permesso di creare quel sistema che è partito dalla strage di Bologna  per capire che i soccorsi andavano coordinati. Una città, Bologna,  dove dieci anni dopo in occasione dei mondiali di calcio fu attivato il numero unico dell’emergenza sanitaria. Mauro Sacchetti era li, attento e preciso per far si che il sistema funzionasse sempre e bene.

“Una colonna del 118 dell’Emilia-Romagna. Un uomo capace, intelligente, appassionato, che ha messo tutto sé stesso nel soccorrere le persone, e nel migliorare la rete dell’emergenza sanitaria”. Così è stato ricordato Mauro Sacchetti  attraverso il sito istituzionale della Regione dall’ Assessore alle Politiche sociali , Sergio Venturi.

Mauro Sacchetti è purtroppo improvvisamente mancato alcuni giorni fa, all’età di 65 anni e immediatamente la notizia si è diffusa, segno tangibile di quanto Mauro abbia creato per il bene di tutti noi, lavorando insieme   ad un team di professionisti che ha creduto a questo progetto che oggi tutti conosciamo come 118.

Mauro Sacchetti in una recente immagine

I commenti sono chiusi, ma riferimenti e pingbacks sono aperti.