Affonda traghetto con 831 a bordo nelle Filippine Centrali: 170 i dispersi

Affonda un traghetto davanti al porto di Cebu, nelle Filippine centrali, dopo una collisione con un cargo. Con 831 a bordo tra passeggeri ed equipaggio, dopo l’impatto il traghetto è colato a picco rapidamente, in meno di dieci minuti. Immediati i soccorsi da parte della locale capitaneria di porto e di una flottiglia di imbarcazioni che hanno permesso il salvataggio di 629 persone. 32 i morti accertati e 170 i dispersi, anche se i sommozzatori, che hanno ispezionato il relitto adagiato a 46 metri di profondità, parlano di molti cadaveri intrappolati nel traghetto. 

Le ricerche dei dispersi continuano, anche grazie all’intervento degli elicotteri della guardia costiera. Tra i superstiti finiti in acqua prima dell’affondamento, molti soffrono della lunga permanenza a contatto con olii e carburante fuoriusciti dalla nave inabissata.

I commenti sono chiusi.