Allerta meteo per 29-30-31 luglio: bollettino della Protezione Civile

Previsione del 29 luglio da parte del Dipartimento della Protezione Civile

29 LUGLIO Precipitazioni:
– sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Trentino Alto Adige, settori alpini e di pianura settentrionale del Veneto e sul Friuli Venezia Giulia, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sul resto del Veneto, sul Piemonte settentrionale e sui settori alpini ed orientali della Lombardia, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Piemonte e Lombardia, sulla pianura emiliana occidentale e su Liguria di Levante ed alta Toscana, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo
Temperature: massime in pianura generalmente elevate su basso Piemonte, Emilia Romagna, Marche, Umbria, Lazio, Puglia, settori ionici lucani e calabresi, Sicilia e Sardegna, fino a puntualmente molto elevate sulle zone interne pugliesi e siciliane.
Venti: forti sud-occidentali su Golfo Ligure, settori costieri della Toscana settentrionale e sui crinali dell’Appennino tosco-romagnolo ed umbro-marchigiano, con locali raffiche di caduta sui settori adriatici romagnoli e marchigiani; forti occidentali sulla Sardegna settentrionale.
Mari: molto mossi il Mar Ligure, i bacini prospicienti le Bocche di Bonifacio e il Tirreno centrale.

30 LUGLIO Precipitazioni:

– sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, sul Trentino Alto Adige, settori alpini settentrionali, pianeggianti e costieri del Veneto, settori pianeggianti e costieri del Friuli Venezia Giulia, sulla Lombardia sud-orientale e sulla pianura emiliana centro-occidentale, con quantitativi cumulati generalmente moderati;
– da isolate a sparse, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Veneto, Friuli Venezia Giulia ed Emilia Romagna, sui settori settentrionali e restanti settori orientali della Lombardia, sui settori occidentali e meridionali del Piemonte, sull’entroterra ligure e sull’alta Toscana, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sui restanti settori di Piemonte e Lombardia e sulle Marche, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo
Temperature: massime in pianura generalmente elevate su gran parte delle regioni centro-meridionali, fino a molto elevate sulle zone interne della Puglia e delle isole maggiori, sul versante ionico della Basilicata e localmente su Umbria e zone interne del Lazio.
Venti: localmente forti nord-orientali sull’alto versante adriatico, con raffiche più intense sul triestino; localmente forti sud-occidentali sui crinali dell’Appennino tosco-romagnolo ed umbro-marchigiano, con possibili raffiche di caduta sui settori adriatici romagnoli e marchigiani.
Mari: localmente molto mossi il Mar Ligure, i bacini prospicienti le Bocche di Bonifacio e l’alto Adriatico sottocosta.

31 luglio previsione DPC

31 LUGLIO Precipitazioni:
– sparse, a prevalente carattere di rovescio o temporale, su Piemonte occidentale, Romagna, Marche, Umbria, Toscana orientale, Abruzzo e settori interni ed appenninici del Lazio, con quantitativi cumulati puntualmente moderati;
– isolate, anche a carattere di rovescio o temporale, sui settori settentrionali di Piemonte e Lombardia e su Trentino, Toscana meridionale, Molise, Campania orientale e zone interne di Basilicata e Puglia centro-settentrionale, con quantitativi cumulati generalmente deboli.
Visibilità: nessun fenomeno significativo
Temperature: massime in pianura generalmente elevate sulle regioni centrali tirreniche, su quelle meridionali della penisola e sulle isole maggiori, fino a molto elevate su Umbria, zone interne del Lazio, Campania, Puglia, settori ionici lucani e calabresi, Sardegna e Sicilia.
Venti: localmente forti settentrionali sulla Liguria centro-occidentale.
Mari: localmente molto mosso il Mar Ligure settore di Ponente al largo.

 

 

I commenti sono chiusi.