Coronavirus, capodipartimento area critica dell'Ospedale dei Colli di Napoli: “Non bastano i posti”

Coronavirus a Napoli: “Attualmente abbiamo oltre cento pazienti ricoverati: 8 in rianimazione e circa 20 in sub intensiva”.

CORONAVIRUS A NAPOLI: IL GRIDO DI ALLARME

Cosi’ Antonio Corcione, capodipartimento area critica dell’Azienda Ospedaliera dei Colli di Napoli sulla situazione Covid.

“Non bastano i posti – sottolinea – perche’ i contagi aumentano e siamo quindi pronti ad aumentare i posti di terapia intensiva per trattare al meglio tutti i pazienti.

Purtroppo – ammette Corcione – siamo tornati un po’ come a marzo e di conseguenza dobbiamo comportarci come allora con un po’ più di serietà da parte nostra nei comportamenti, nel rispettare le regole – sempre le stesse, mascherina, distanziamento, igienizzazione delle mani – perché abbiamo bisogno che le cose vadano meglio anche – conclude – per permettere cure ai pazienti non covid con patologie altrettanto importanti”.

PER APPROFONDIRE:

COVID-19, ANCORA INFERMIERI CONTAGIATI: IL GRIDO D’ALLARME DI NURSING UP

VIOLENZA SUI SOCCORRITORI, A NAPOLI UOMO AGGREDISCE EQUIPAGGIO DI AMBULANZA CON MAZZA DA BASEBALL

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.