Coronavirus, Europa in sostegno dell'Africa CDC: consegnato terzo lotto di 1,4 milioni di kit di test anti Covid

Africa CDC, kit anti Coronavirus arrivati con ponte aereo. I Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie (Africa CDC), hanno ricevuto, attraverso l’Unione Africana, oggi il terzo e ultimo lotto di 1,4 milioni di kit di test COVID-19 donati dal governo tedesco.

I kit sono stati consegnati grazie ad un volo Humanitarian Air Bridge dell’Unione Europea (UE), nell’ambito della risposta globale dell’UE alla pandemia COVID-19.

Il valore complessivo dei kit anti Covid supera i 26 milioni di euro, stanziati grazie ai contributi di UE, Germania, Austria, Spagna e Svezia.

Questa donazione intende fornire un sostegno diretto all’attuazione della strategia continentale congiunta dell’Africa nei confronti dell’epidemia COVID-19 e accelerare i test COVID-19 (PACT) in tutta l’Africa.

Fin dall’inizio della pandemia COVID-19, Team Europe ha mobilitato il proprio sostegno per la risposta in Africa, con una serie di azioni volte a colmare i divari di fornitura e capacità e a mitigare l’impatto della pandemia sul continente africano.

Kit anti Covid all’Africa CDC, le dichiarazioni degli esponenti dell’Europa

Josep Borrell, Alto Rappresentante dell’Unione Europea per gli Affari Esteri e la Politica di Sicurezza, ha osservato che l’odierna fornitura di aiuti umanitari è un esempio concreto del forte partenariato tra l’UE e l’Unione Africana.

“L’Unione europea è stata in prima linea nella lotta globale contro COVID-19. Fin dal primo giorno abbiamo combattuto la pandemia sia in patria che all’estero.

Fin dal primo giorno abbiamo messo la solidarietà e la cooperazione al centro della nostra risposta, perché è nostra ferma convinzione che nessuno è al sicuro finché tutti non sono al sicuro.

La consegna odierna dei kit e dei materiali per i test COVID-19 è un’altra testimonianza visibile della risposta globale dell’UE al coronavirus.

È anche un chiaro riconoscimento del ruolo notevole che l’Unione Africana ha svolto per guidare la risposta continentale alla pandemia”, ha detto l’HRVP Joseph Borrell.

“La pietra angolare per prevenire qualsiasi malattia è il test, e il fattore chiave per sconfiggere la pandemia COVID-19 è un partenariato basato su solidi principi di solidarietà”.

Le donazioni del governo tedesco dimostrano ulteriormente la solidarietà di cui abbiamo sempre goduto da parte dell’Unione Europea e apprezziamo il loro sostegno nella lotta contro questo nemico invisibile”, ha detto S.E. Kwesi Quartey, Vice Presidente della Commissione dell’Unione Africana.

“Questa ultima consegna di kit anti Covid all’Unione Africana conclude la prima fase del ponte aereo umanitario dell’UE, che negli ultimi mesi ha fornito un sostegno cruciale ai paesi vulnerabili nel mezzo della pandemia di coronavirus”, ha detto Janez Lenarčič, Commissario UE per la gestione delle crisi.

I kit saranno distribuiti agli Stati membri dell’Unione Africana, così come i kit donati in precedenza, che hanno aiutato più di 24 paesi africani ad eseguire oltre 700.000 test.

Stephan Auer, Ambasciatore della Repubblica Federale di Germania in Etiopia e nell’Unione Africana ha dichiarato: “Possiamo sconfiggere il coronavirus, in tutto il mondo, solo assieme.

Per questo motivo sosteniamo l’Unione Africana in collaborazione con l’UE.

Siamo lieti di sostenere l’Africa CDC, che coordina l’approvvigionamento e la distribuzione di diagnostica salvavita agli Stati membri dell’Unione Africana. Con questo sostegno all’iniziativa PACT, contribuiamo a rendere i test ampiamente disponibili in Africa”.

Africa CDC e Team Europa unite nel dispiegamento di soccorritori e operatori sanitari e nella loro formazione

Oltre a questa donazione, Team Europe, in collaborazione con Africa CDC, contribuisce al dispiegamento di soccorritori rapidi e di operatori sanitari, alla fornitura di formazione interna e virtuale, alla comunicazione del rischio e all’impegno della comunità e al miglioramento delle misure preventive e delle capacità di sorveglianza.

Nel giugno 2020, l’UE ha stanziato 10 milioni di euro per facilitare il dispiegamento di operatori sanitari e di soccorritori rapidi per la sorveglianza, i test di laboratorio e la gestione dei casi a livello nazionale, nonché per rafforzare altre attività dell’Africa CDC.

Un ulteriore sostegno sarà mobilitato nelle prossime settimane con una forte attenzione ai gruppi più vulnerabili.

Contesto

I kit di prova sono stati forniti dal team tedesco di preparazione alle epidemie (SEEG).

Il SEEG è stato avviato nel 2015 dal governo della Repubblica Federale Tedesca in risposta alla crisi dell’Ebola in Africa occidentale.

Esso riunisce la Deutsche Gesellschaft für Internationale Zusammenarbeit (GIZ) GmbH, la Clinica Charité, l’Istituto Robert Koch e l’Istituto di Medicina Tropicale Bernhard Nocht.

Oltre a fornire kit di prova, Africa CDC e SEEG sono partner per la valutazione esterna della qualità dei laboratori di riferimento, utilizzando i kit di prova forniti per il benchmarking e l’accreditamento della qualità e dell’efficacia dei test in Africa.

Il pacchetto complessivo di risposta globale di Team Europe ammonta a 36,5 miliardi di euro, combinando le risorse dell’UE, dei suoi Stati membri, della Banca europea per gli investimenti e della Banca europea per la ricostruzione e lo sviluppo.

Questo sostegno si concentra sull’affrontare la crisi sanitaria immediata e le conseguenti esigenze umanitarie; sul rafforzamento dei sistemi sanitari, nutrizionali, idrici e igienico-sanitari dei Paesi partner e sulla loro ricerca, preparando e preparando le autorità locali ad affrontare la crisi.

Per approfondire:

Read the english article

COVID-19, l’Unione Africana: senza il vaccino, in Africa 8,4 milioni di vittime

Fonte dell’articolo:

Sito ufficiale Unione Africana – AfricaCDC

I commenti sono chiusi.