Coronavirus, la Fase 2 in Irlanda sorprende: concerti possibili già il 10 agosto. Ecco il loro piano in 5 stadi

Coronavirus in Irlanda: una tabella di marcia che potrebbe portare alla riapertura dal 10 agosto, compresi festival e concerti dal vivo.

 

Coronavirus in Irlanda : il piano in 5 stadi

Buone notizie per gli amanti della musica, in questo caso irlandesi, ma qualche dubbio rispetto agli effetti sulla salute pubblica e sul super-lavoro che toccherebbe ai soccorritori nel caso in cui la strategia non “funzionasse”.

Il governo ha infatti pubblicato una tabella di marcia fatta di cinque fasi con altrettante scadenze: 18 maggio (fase 1), 8 giugno (fase 2), 29 giugno (fase 3), 20 luglio (fase 4), 10 agosto (fase 5).

La riapertura degli eventi dipenderà dal rispetto di “restrizioni numeriche, sia interne che esterne”, secondo il piano di uscita, a proposito dei luoghi dove avvengono gli eventi. Presumibilmente, considerando quanto annunciato già nel recente passato, non saranno consentiti eventi con una capienza superiore alle 5mila unità.

Il piano irlandese prevede il rispetto del distanziamento sociale, che significa rispetto di due metri di distanza tra le persone. E infatti nella quinta fase dovrebbero riaprire pub e discoteche “dove è possibile rispettare le distanze sociali e le pulizie rigorose”.

PER APPROFONDIRE:

COVID-19, IL LOCKDOWN STA DETERMINANDO UN AUMENTO DELLE INTOSSICAZIONI DA DISINFETTANTI

IL SEGRETARIO GENERALE DELL’ONU: LA PANDEMIA HA SCATENATO UNO TZUNAMI DI ODIO E XENOFOBIA

LOMBARDIA A RISCHIO NUOVI FOCOLAI: L’ALLERTA DATO DA GALLERA

COVID-19, L’ONU INVOCA UNA RISPOSTA UMANITARIA ALLA PANDEMIA

CONTAGIO, L’OPERAZIONE DELL’AERONAUTICA MILITARE PER RECUPERARE UN ITALIANO IN GUINEA EQUATORIALE

I DATI DELL’APP IMMUNI? SARANNO CANCELLATI IL 31 DICEMBRE

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.