COVID-19, muore Volontario della Croce Rossa di Riva Trigoso: grande dolore per Pietro Lacamera

La Croce Rossa si stringe attorno al proprio Volontario, l’ennesimo, deceduto a causa del COVID-19: si chiamava Pietro Lacamera, aveva solo 54 anni

E’ grande il cordoglio, non solo tra parenti e amici, per la dipartita di Pietro Lacamera: una commozione determinata dal valore dell’uomo, ma anche dall’impegno a favore del prossimo che ne aveva contraddistinto l’attività in un 2020 segnato per sempre dal coronavirus.

Ed è stato proprio il COVID-19, ad ucciderlo.

Mesi e mesi passati ad effettuare trasporti sanitari di pazienti, su e giù da un’ambulanza, l’hanno portato al contagio.

COVID-19 – la malattia e la morte di Pietro Lacamera, volontario della Croce Rossa

Il 20 dicembre l’accesso al Pronto soccorso di Lavagna, quindi il ricovero in Rianimazione Covid dell’ospedale di Sestri Levante, dove purtroppo è perito.

Naturalmente la Croce Rossa ha provveduto a sottoporre a tampone tutti e 40 i militi, e 3 sono risultati positivi.

Una CRI di Riva Trigoso attanagliata dal dolore, che ha scritto: “ Con grande dolore per noi , oggi è venuto a mancare un nostro milite , un punto di forza per noi , ha affrontato la Pandemia con onore e diligenza fino all’ultimo…

Andremo avanti per te con tutta la forza che abbiamo

Sarai con noi in ogni urgenza … ciao Pietro

Il consiglio direttivo e tutti i tuoi volontari ti abbracciano”

Al cordoglio si è unita anche l’Associazione Autisti Soccorritori Italiani, che in una nota ha espresso tutto la propria stima per il Volontario e ha chiesto che a Pietro Lacamera venga intitolato un luogo pubblico, a memoria dell’impegno e del valore.

Per approfondire:

La Croce Rossa piange Maria Rosaria Borzi, giovane donna di grande valore umano e professionale

Fonte dell’articolo:

Croce Rossa di Riva Trigoso

I commenti sono chiusi.