Covid, Cartabellotta: “Effetti restrizioni natalizie finiti, fare in fretta con vaccini”

Restrizioni natalizie positive su contagi da Covid, ma gli effetti sono in calo: “la contrazione delle consegne dei vaccini hanno significato fare solo seconde dosi negli ultimi dieci giorni”, afferma il presidente di Gimbe

Restrizioni Covid natalizie positive, ora importante non fare gli schizzinosi

“Nel mezzo di una crisi di governo in cui c’è qualcuno che fa lo schizzinoso, stiamo tralasciando che gli effetti delle restrizioni natalizie sono finiti e che c’è uno scenario preoccupante dato dalle varianti, serve fare in fretta.

Anche perché la contrazione delle consegne dei vaccini hanno significato fare solo seconde dosi negli ultimi dieci giorni”.

Così, Nino Cartabellotta, presidente di Gimbe, intervenendo ieri a Tagadà su La7.

Rispetto alla notizia che le dosi del vaccino Janssen di Johnson&Johnson destinato all’Europa potrebbe essere bloccato negli Stati Uniti perché verrebbe confenzionato sul continente americano, Cartabellotta sottolinea che “il tema è una questione di gestione geo-politica su cui paesi membri ed alleati dovranno fare i conti”, ha concluso il presidente di Gimbe.

Per approfondire:

Primo test che individua varianti Covid, nel centro Altamedica di Roma

Covid, Johnson & Johnson presenta un vaccino monodose: efficace al 66%, nessun richiamo

Covid, Aifa: “Segnalazioni vaccino, il 92,4% riferite a eventi non gravi”

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.