Covid, Speranza: “No a deroghe per spostamenti tra i Comuni, le norme restano queste”

“Le norme sono queste e restano queste”. Il ministro della Salute Roberto Speranza, nell’intervista a Di Martedì nega che ci saranno deroghe per consentire la circolazione nei giorni di Natale, Santo Stefano e Capodanno, tra Comuni vicini.

“Non possiamo permetterci spostamenti che non siano indispensabili. Sappiamo di chiedere un sacrificio alle persone, ma è necessario”, aggiunge il ministro.

COVID, LA NECESSITA’ DI ESSERE RIGIDI SUGLI SPOSTAMENTI TRA COMUNI. SPERANZA: “RIDUZIONE LENTA MA IL PERICOLO NON È SCAMPATO”

“Il virus circola leggermente meno di prima. Si tratta di una riduzione, ma lenta, dovuta alle misure che abbiamo adottato e ai comportamenti delle persone.

Ma guai a pensare che questo rappresenti uno scampato pericolo”, aggiunge il ministro.

Speranza spiega che la scelta fatta di non bloccare il Paese “richiede grandissima cautela”.

SPERANZA: “DISPONIBILE A VACCINARMI IN PUBBLICO”

“Io sicuramente sono disponibile a vaccinarmi in pubblico, ci credo moltissimo”.

Per approfondire:

Natale, prevale la linea dura sugli spostamenti: non si potrà uscire dai Comuni

Covid-19, l’infettivologo: “Natale sarà un sacrificio che salverà la vita delle persone”

Fonte dell’articolo:

Agenzia Dire

I commenti sono chiusi.