Donna attaccata da uno squalo vicino alle coste australiane

Una donna di 70 anni è stata gravemente ferita al braccio in seguito all’aggressione di uno squalo a pinna bianca mentre praticava snorkeling lungo le coste della regione nordoccidentale dell’Australia.

L’incidente è avvenuto presso la Turquoise Bay, un luogo turistico particolarmente pittoresco situato a sud della cittadina di Exmouth.

La donna stava facendo snorkeling con il compagno ad una trentina di metri dalla spiaggia quando è stata morsa. 

La coppia ha raccontato che lo squalo dapprima è sembrato indirizzarsi verso il compagno della donna, per poi cambiare rotta ed aggredire la donna mordendola al braccio.

La vittima è stata trasportata in elicottero all’ospedale di Exmouth per esser sottoposta ad un intervento all’arto. Le ferite erano gravi ma nessuna rappresentava una minaccia per la vita della donna.

In seguito all’incidente, la spiaggia è stata chiusa al pubblico per monitorare il pericolo di altri attacchi.

Gli squali sono piuttosto diffusi nelle acque australiane, nonostante le statistiche degli ultimi cinquantanni riportino un attacco all’anno di media.

I commenti sono chiusi.