E’ morto soccorrendo un ragazzo in difficoltà, Mattarella e Conte: “Rendiamo tutti merito al coraggio di Aurelio Visalli”

Aurelio Visalli suscita commozione in tanti cuori: il Sottufficiale della Guardia Costiera è morto dopo aver salvato un giovane che stava annegando lungo il litorale di Milazzo

LA COMMOZIONE DI MATTARELLA E CONTE PER IL SOTTOUFFICIALE DI GUARDIA COSTIERA AURELIO VISALLI

Il presidente della Repubblica, Sergio Mattarella, ha inviato al comandante generale del corpo delle capitanerie di porto, ammiraglio Giovanni Pettorino il seguente messaggio: “Sono rimasto particolarmente colpito dalla tragica scomparsa del secondo capo, Aurelio Visalli, caduto in mare durante una generosa operazione di salvataggio di alcuni bagnanti.

La prego di far giungere ai familiari di Visalli, così dolorosamente provati, e a tutto il personale del Corpo i miei sentimenti di cordoglio e di solidarietà”.

“La morte del sottufficiale della Guardia costiera Aurelio Visalli, che per salvare una giovane vita ha sacrificato la propria, unisce il Paese in un profondo dolore.

Esprimo il mio cordoglio alla famiglia e rendiamo tutti merito al coraggio di un valoroso servitore dello Stato”.

Cosi’ il presidente del consiglio Giuseppe Conte.

Nella realtà il cordoglio per quanto accaduto ad Aurelio Visalli va molto oltre la nostra rappresentanza istituzionale: il suo eroismo, la gratuità con cui ha speso la propria vita per vedere salva quella altrui, è qualcosa che non può che lasciare attoniti ed ammirati.

Uno di quei gesti, non solo per il prezzo pagato ma anche per i valori che lo hanno determinato, che riconciliano con il concetto stesso di Italia.

PER APPROFONDIRE:

MARINA MILITARE IN LUTTO: PERDE LA VITA SALVANDO UN RAGAZZO, SI CHIAMAVA AURELIO VISALLI

LEGGI I NOSTRI ARTICOLI DEDICATI ALLA GUARDIA COSTIERA DELLA MARINA MILITARE ITALIANA

FONTE DELL’ARTICOLO:

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.