Fase 2, il monitoraggio di Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità: da esso dipendono le riaperture

Fase 2 e riaperture. La cabina di regia è stata di quelle “forti”: Ministero della Salute e Istituto Superiore di Sanità. Sono i due enti ad aver condotto una valutazione rispetto all’aumento di trasmissione e all’attuale impatto del coronavirus sui servizi assistenziali.

 

In tutte le regioni, nella settimana dal 4 al 10 maggio, si è appurata una valutazione bassa, di livello 2, e solo in tre casi moderata, di livello 3.

Va considerato con attenzione, il documento: è sulla base di esso che vengono autorizzate le varie aperture.

Osservate speciali Lombardia, Umbria e Molise: l’indice di trasmissibilita’ e’ infatti di 0,62 per la Lombardia, di 1.23 per l’Umbria e di 0,55 per il Molise.

Per tutte le altre 18 regioni esso risulta piu’ basso: c’e’ quindi una minore probabilita’ che si trasmetta il coronavirus e un corrispettivo basso impatto sui servizi assistenziali.

Nel caso del Molise il report segnala “un nuovo focolaio di trasmissione attualmente in fase di controllo che ha prodotto un aumento nel numero di casi nella scorsa settimana” ma a partire da una situazione di partenza in cui l’indice di trasmissibilita’ era molto basso.

Anche in Umbria il livello 3 e’ giustificato dall’esistenza di focolai, ma c’e’ “una ridotta numerosita’ di casi segnalati che pertanto non desta una particolare allerta”.

Per quanto riguarda la Lombardia, “si assiste a una riduzione di segnali di sovraccarico del servizi sanitari” anche se “rimane elevato il numero di nuovi casi segnalati ogni settimana seppur in diminuzione”.

Fase 2 e riaperture: gli indici di contagio determineranno il futuro

Gli aggiornamenti, settimana per settimana, hanno una grande influenza sulla vita degli italiani: è sulla base di essi che verranno decise restrizioni, limitazioni, maggiori aperture, e tutte le altre misure che incideranno su quotidianità e lavoro dei singoli territori.

PER APPROFONDIRE:

COVID E TUMORE, UN SONDAGGIO RACCONTA TIMORI E PREOCCUPAZIONI DEI PAZIENTI

VACCINO : LA FRANCESE SANOFI FA UN PASSO INDIETRO RISPETTO A AMERICAN FIRST

BARELLA A BIOCONTENIMENTO, COS’È E COME FUNZIONA

PROTEZIONE CIVILE, I DATI DEL 16 MAGGIO

CORONAVIRUS E CALAMITÀ NATURALI: LE FILIPPINE ALLE PRESE CON IL TIFONE VONGFONG

FONTE DELL’ARTICOLO:

DOCUMENTO ORIGINALE DELL’ISTITUTO SUPERIORE DI SANITÀ

AGENZIA DIRE

I commenti sono chiusi.