First responder per la gestione delle emergenze pre-ospedaliere in ambito tattico: istruttori italiani in Germania

First responder, due istruttori della Scuola di Sanità e Veterinaria dell’Esercito impiegati in Germania come guest instructor delle forze speciali.

First Responder, due militari del nostro esercito a Pfullendorf (Germania)

Nei giorni scorsi, nell’ambito dei percorsi di formazione sanitaria dell’Esercito, è stata avviata una collaborazione tra la Scuola di Sanità e Veterinaria Militare (Sanivet) di Roma e l’International Special Training Center (ISTC) di Pfullendorf (Germania).

Il Tenente Oronzo Chialà e il Maresciallo Capo Matteo Taiani, entrambi istruttori di soccorso militare, sono stati impiegati, per la prima volta, come guest instructor presso l’ISTC, nell’ambito del corso “Basic Medical Training” in favore delle forze speciali.

Le tecniche “military moulage” dei first responder nei traumi in combattimento

bty

In particolare, i militari hanno condotto attività didattiche teorico-pratiche sui traumi in combattimento, ricorrendo alla cosiddetta “high fidelity simulation” e a innovative tecniche di “military moulage”.

La proficua collaborazione, intrapresa da oltre un anno tra i Italia e Germania, è la conferma di un sempre maggiore coinvolgimento del comparto formativo della Scuola con il centro addestrativo di Pfullendorf.

L’Istituto, infatti, sta sviluppando una serie di progetti volti a colmare la riduzione dell’offerta formativa dell’ISTC che si limiterà, dal prossimo anno, esclusivamente a svolgere corsi di formazione avanzata.

“Siamo pronti a raccogliere la sfida, guardiamo sempre al futuro… abbiamo le potenzialità e le professionalità per poter raggiungere risultati sempre più significativi nella formazione del personale militare first responder, per la gestione immediata delle emergenze e delle urgenze pre-ospedaliere in ambito tattico”, ha commentato il Comandante della Scuola Sanivet, Maggior Generale Luigi Maria D’Anna.

Per approfondire:

Altius three, esercitazione di soccorso alpino con 118, CNSAS, Guardia di Finanza ed Esercito: il report

Combat Life Saver, il soccorritore specializzato nell’esercito USA

COVID-19. Codogno, l’ufficiale medico dell’Esercito: “L’apertura delle scuole è un raggio di sole”

Fonte dell’articolo:

Sito ufficiale Esercito Italiano

I commenti sono chiusi.