Incidente a Schumacher sugli sci in Francia, i soccorsi rispondono al meglio

Ore di ansia per Michael Schumacher, rimasto vittima di una caduta sugli sci a Meribel in Francia e ora in pericolo di vita all’ospedale universitario di Grenoble. Giunta la chiamata di soccorso alle 11:08, il pilota tedesco sette volte campione del mondo di Formula 1 è stato evacuato alle 11:15 da un elicottero dell’elisoccorso e trasferito al policlinico della città francese. Dapprima cosciente, il pilota è stato poi operato una prima volta per ridurre il versamento di sangue, poi una seconda volta in microchirurgia per ridurre gli effetti del trauma.

Il professor Jean-François Payen, responsabile del reparto di terapia intensiva del Policlinico dell’Università di Grenoble, in una conferenza stampa ha spiegato che “Michael Schumacher è arrivato in un grave stato di coma” e in “condizioni critiche in termini di rianimazione cerebrale”. Lo sfortunato campione soffre ancora di “ipertensione endocranica, contusioni ed ematomi cerebrali e lesioni diffuse di edema cerebrale”. Si conferma anche emorragia cerebrale e il paziente è in pericolo di vita. “Schumacher -conclude Payen- è mantenuto in coma artificiale in ipotermia tra 34 ° C e 35 ° C per seguire la procedura raccomandata”.

http://youtu.be/JqAUFH8K0pw

I commenti sono chiusi.