Incidente aereo San Francisco, immagini dei soccorsi

Un boeing 777 dell’Asiana Air in fase d’atterraggio, eseguendo una manovra sulla pista d’emergenza dell’areoporto di San Francisco si è schiantato causando in seguito all’impatto un grande incendio che ha coinvolto interamente la struttura del velivolo. La dinamica dell’incidente secondo gli inquirenti appare ora chiara: il comandante dell’aereo già durante il volo aveva segnalato alcune problematiche, tanto che aveva scelto di atterrare nella pista d’emergenza, purtroppo durante l’impatto con la pista il mezzo ha prima perso la coda e poi si è incendiato.

Le autorità dell’aviazione civile USA hanno fornito pochi dettagli per capire quanto sia realmente accaduto; sono state però alcune dichiarazioni del Ministero dei Trasporti  coreano a dare alcuni dettagli importanti sulla dinamica dell’incidente, dettagli che sembrano essere stati confermati dai diversi “tweets” da parte dei passeggeri che hanno descritto quasi in tempo reale ciò che stava accadendo. Si tratterebbe dunque secondo le prime ricostruzioni di un atterraggio “iniziato troppo presto” , dove l’aereo, non riuscendo a mettersi in posizione consona all’atterraggio, ha urtato la coda contro il frangifluttti che delinea il percorso della stessa pista. 

Imponente la macchina dei soccorsi, subito attivatasi con un vasto dispiegamento di pompieri che hanno dovuto lavorare duro per spegnere le fiamme. Purtroppo 2 sono le vittime che sono decedute in seguito al forte impatto con la pista, si tratta di due studentesse cinesi di 16 anni. Tra membri dell’equipaggio e passeggeri a bordo c’erano 307 persone: 182 persone sono state portate immediatamente negli ospedali più  vicini di cui 49 con ferite gravi, 123  le persone che sono uscite completamente illese dal veicolo per mezzo degli scivoli di salvataggio.

 

I commenti sono chiusi.