La Camorra nel volontariato: 8 arresti a Napoli

Un affiliato nel clan era stato inserito in una onlus che gestiva ambulanze, per ottenere i rimborsi spese. In carcere esponenti del clan Basile-De Rosa

Napoli – Nemmeno il soccorso è stato risparmiato dalle mani della Camorra. A Napoli sono state arrestate 8 persone perché drenavano nelle casse della malavita i riborsi spese di una associazione onlus. L’organizzazione mafiosa facente capo a nomi di spicco, come Domenico Basile e Gaetano De Rosa – come riporta Il Mattino – era riuscita anche a costringere un’associazione di volontariato ad accettare le prestazioni di uno degli indagati, così da lucrare indebitamente somme di denaro a titolo di rimborso spese forfettario. Sull’ambulanza quindi è finito anche un camorrista, mentre gli altri membri del clan si impegnavano a taglieggiare e intimidire i normali cittadini per costringerli a versare denaro per sostenere le famiglie dei detenuti o a rifornirsi di materiale edile presso aziende affiliate. L’attività investigativa della squadra mobile ha permesso alla Polizia di arrestare otto persone, mettendo un freno alle attività illecite sul territorio.

 

I commenti sono chiusi.