Massa, no alla coabitazione elisoccorso/paracadutismo: “Mette a rischio le attività del 118”

MASSA  (fonte, La Nazione)- Niente paracadutisti all’aeroporto Cinquale di Massa, base di partenza per i servizi di Pegaso3, l’elicottero da soccorso del 118 che segue le provincie di Massa, Lucca, La Spezia Pisa e Livorno. “La coabitazione è impossibile” spiega a La Nazione l’assessore del Comune toscano Giovanni Rutili.

La polemica dura da tempo e all’aeroporto Cinquale di Massa si cerca da mesi una soluzione pacifica. Davanti alle esigenze ludico-sportive però c’è principalmente quella della salute e della sicurezza dei cittadini, e di questo ha tenuto conto il parere di un ente terzo, la G.E.D.A. (consulente della Regione Toscana), che ha negato la possibilità di coabitazione per via del rischio ineliminabile conseguente alla coesistenza delle due attività. Rischio remoto ma plausibile, e che potrebbe far ritardare la partenza dell’elisoccorso in caso di chiamata al momento del lancio. “Rischio di mancanza di intervenento” scrive nella sua relazione la GEDA. Un rischio incompatibile con la prioritàverso la salvaguardia della vita umana.

I commenti sono chiusi.