Maturità nell’anno del Covid-19: Croce Rossa Italiana nelle scuole per consentire gli esami

Non sarà una maturità come le altre, questo è poco ma sicuro: i ragazzi che si apprestano ad affrontare le prove finali arrivano da un lungo e travagliato percorso scolastico, quello segnato dal COVID-19.

 

Maturità 2020, bisogna fare i conti con la pandemia da COVID-19

I forti problemi di sicurezza sanitaria hanno in realtà reso incerta l’effettuazione “live” delle prove per un lungo periodo: il tema forte, è ovvio, era quello del benessere di maturandi ed insegnanti.

In vista dei prossimi esami di Maturità è stata però sottoscritta una Convenzione tra il Ministero della Pubblica Istruzione e la Croce Rossa Italiana per offrire supporto alle istituzioni scolastiche statali e paritarie, attraverso staff e volontari della CRI su tutto il territorio nazionale.

“La CRI – fanno sapere nella loro nota dalla Croce Rossa Italiana – si adopererà per garantire alcuni servizi come la realizzazione di incontri on-line per la formazione del personale scolastico, il servizio di help desk assicurato dalla Centrale di Risposta Nazionale della CRI con medici dedicati per rispondere a ogni dubbio e richiesta e la partecipazione di un rappresentante CRI al tavolo nazionale permanente, coordinato dal Ministero deII’Istruzione, e di un rappresentante per ciascun tavolo regionale coordinato dagli Uffici Scolastici Regionali.

Nel protocollo è inoltre previsto il supporto alle singole istituzioni scolastiche, sedi degli esami di stato.

La Croce Rossa Italiana sarà, dunque, in campo per supportare presidi e insegnanti e aumentare la garanzia dei livelli di sicurezza per lo svolgimento degli esami in presenza.

Un compito importante che richiede il contributo di tutti sui territori e che vede la CRI e tutta la sua rete di volontariato partecipe di un appuntamento fondamentale per tutto il sistema scolastico, in una fase ancora di emergenza”.

Una buona notizia. Ne abbiamo particolarmente bisogno.

PER APPROFONDIRE:

CROCE ROSSA, IL DONO DI MASCHERINE E DPI DALLA CINA

FASE 2, LA “VISION” DEL PRESIDENTE CRI FRANCESCO ROCCA SULLA PAGINA CHE SI APRE

FONTE DELL’ARTICOLO:

SITO UFFICIALE DELLA CROCE ROSSA ITALIANA

I commenti sono chiusi.