Medical Emergency Camp a Imperia – Due giorni di divertimento e formazione

Una grande occasione di incontro e confronto quella di MEC 2019. L’evento organizzato dalla Croce Bianca di Imperia, che si terrà il 30 e 31 marzo 2019 è alla sua decima edizione e vede protagonisti i volontari che si destreggeranno in una gara di soccorso, tra scambi di idee, lavoro di squadra e un pizzico di adrenalina.

IMPERIA – Da cosa si misura un soccorritore? Dalla capacità di relazionarsi, di collaborare, dall’approccio propositivo alla formazione e, soprattutto, dalla capacità di agire per salvare il prossimo. Da questi pilastri nasce MEC (Medical Emergency Camp), un evento che vede in campo 10 associazioni di soccorso sanitario che dovranno interfacciarsi e collaborare per poter operare in scenari di emergenza simulati. L’evento si terrà il 30 e 31 marzo 2019.

“Come nelle edizioni precedenti, abbiamo voluto focalizzarci sull’aspetto formativo dell’evento,” ci spiega il vicepresidente della Croce Bianca di Imperia, Luca Patelli, nonché ideatore e coordinatore di MEC MEC si definisce come un’esperienza di soccorso a 360 gradi. La parola d’ordine è confronto.

L’obiettivo è ricreare due giorni di scenari di soccorso in cui le squadre partecipanti, anche se provenienti da luoghi differenti, possano prendere spunto dai reciproci modus operandi e attuare un’ efficace procedura di salvataggio. Tutto questo permette ai socorritori di prendere spunto dalle sfaccettature che sono presenti nelle realtà delle varie associazioni italiane, per poter così ampliare i propri orizzonti.”

Non solo una gara, ma anche un’occasione di convivialità!

Come spiega il vicepresidente Patelli, da sempre lo scopo di MEC è puntare a dare una possibilità a tutti i soccorritori di vedere come operano gli altri sul campo. Le squadre verranno divise in coppie e ognuna di esse dovrà interfacciarsi con uno scenario. Questo permetterà di incentivare il confronto, sottolinearlo e creare anche quel briciolo di adrenalina che permette ai soccorritori di proiettarsi in uno scenario reale in tutto e per tutto!

Gli equipaggi partecipanti sono 10 e vengono prettamente dalle regioni del Centro-Nord dell’Italia (Liguria, Piemonte, Toscana, Lombardia e Veneto).

  • Pubblica Assistenza di Pietra Soccorso
  • Croce Bianca Genovese
  • Croce Bianca Pornassio
  • Croce Bianca di Garessio
  • Croce Bianca Fossano
  • Croce Verde di Vinovo Candiolo Piobesi
  • Croce Verde di Torino sez. Ciriè
  • Misericordia di Livorno
  • Croce Azzurra Cadorago
  • Croce Rossa Padova

Ulteriore supporto verrà dato dalle aziende Spencer Italia, Reverse e Progetti Medical, le quali forniranno i premi per i vari vincitori delle prove.

“Uno dei lati positivi di questo evento è anche il clima di sostegno che si viene a creare. Le squadre che partecipano a MEC sono sempre rimaste in contatto anche successivamente all’evento per altre attività e interscambi. Questa è una forte segno di quanto valore abbia MEC nel mondo dei soccorritori.”

Soccorso e location: la strategia della città per sensibilizzare i cittadini

“L’evento si svolgerà a Imperia, nella zona del centro cittadino. Grazie a questo evento vogliamo incentivare la conoscenza della nostra amata città ligure. Ma non solo! Il centro città si presta benissimo per uno degli obiettivi dell’evento, ovvero la sensibilizzazione della popolazione.

MEC non è rivolto solo ai soccorritori, ma a tutti! L’aspetto vantaggioso è il coinvolgimento delle persone nelle attività di volontariato. Far loro conoscere le associazioni di volontariato e dimostrare quanto sia prezioso il tempo dedicato agli altri. Per questo durante le prove della gara ci sarà uno speaker che commenterà le scene e le azioni dei soccorritori passo passo, con occhio non tecnico, proprio per permettere anche ai laici di comprendere esattamente in cosa consiste un’operazione di soccorso.

“Come ogni edizione ci aspettiamo che tutti i partecipanti si divertano e che questi due giorni siano per loro uno stimolo formativo. Se anche il meteo, come sembra, sarà dalla nostra parte, speriamo siano due giorni di sereno divertimento e di vedere dei bei soccorsi!
Ma soprattutto, ci auguriamo di innestare nelle persone che assisteranno alle dimostrazioni di soccorso, un bagaglio formativo che un giorno potrà -si spera – sbocciare in un impegno concreto nel mondo del volontariato.”

PER MAGGIORI INFORMAZIONI SULL’EVENTO, VISITATE LA PAGINA UFFICIALE DELLA CROCE BIANCA!

I commenti sono chiusi.