Missione in Niger: il contingente italiano dona 40mila mascherine per la lotta al COVID-19

Continua il supporto della Missione in Niger MISIN nella prevenzione alla diffusione del COVID-19

 

COVID-19 IN NIGER, IL RUOLO DEL MISIN

Nell’ambito delle attività della Missione bilaterale di supporto nella Repubblica del Niger (MISIN) volte al contrasto ed alla prevenzione del virus COVID-19, lunedì 29 giugno 2020 il contingente italiano ha consegnato 40.000 mascherine all’Assemblea Nazionale del Niger, secondo organo istituzionale del Paese.

Il Comandante della MissioneGenerale di Brigata Aerea Marco Lant, è stato ricevuto dall’Onorevole Idi Souley, quarto Vice Presidente dell’Assemblea e Presidente del gruppo di amicizia italo-nigerino.

Nel corso dell’incontro, il Generale Lant ha assicurato la continuità delle attività di donazione anche nel prossimo futuro, in un’ottica di rafforzamento delle capacità nigerine di prevenzione e trattamento da COVID-19.

COVID-19 IN NIGER, L’IMPEGNO DELLA PRESENZA ITALIANA

L’Onorevole Souley ha quindi ringraziato la MISIN e l’Italia per la vicinanza dimostrata durante i difficili mesi di emergenza epidemiologica.

La Missione in Niger prevede uno sviluppo progressivo con un impiego fino a un massimo di 290 militari, 160 mezzi terrestri e 5 mezzi aerei.

Il contingente del personale comprende: team per ricognizione e comando e controllo, team di addestratori, da impiegare anche presso il Defense College in Mauritania, team sanitario, personale del genio per lavori infrastrutturali, squadra rilevazioni contro minacce chimiche-biologiche-radiologiche-nucleari (CBRN), unità di supporto, unità di force protection, unità per la raccolta informativa a supporto delle operazioni di sorveglianza e ricognizione (ISR).

PER APPROFONDIRE:

ALLUVIONE IN UCRAINA, AERONAUTICA MILITARE AL SERVIZIO PER LA DISTRIBUZIONE DI AIUTI UMANITARI

FONTE DELL’ARTICOLO:

SITO UFFICIALE AERONAUTICA MILITARE

I commenti sono chiusi.